Chi è lo chef con più stelle Michelin ? la classifica dei cuochi con più stelle

La stella Michelin è uno dei più importanti riconoscimenti che ci possano essere per la professione culinaria del cuoco.

Cucinare è un’arte vera e propria messa in atto combinando ingredienti diversi tra loro e riuscire a creare un piatto che sia in grado di emozionare davvero chi lo assaggia non è poi una cosa da tutti.

Saper cucinare bene non è sufficiente: per coinvolgere il cuore dei clienti ci vuole ben altro. Lo sanno bene tutti i cuochi che hanno ricevuto la stella Michelin in quanto premio per la loro straordinaria arte culinaria. Ma chi sono gli chef italiani che hanno ricevuto più stelle Michelin? Quale sarà la situazione attuale?

Ecco qui di seguito una classifica dei chef italiani con più stelle Michelin in ordine decrescente di riconoscimenti.

1) Enrico Bartolini: 9 stelle Michelin

Nato nel 1979, Enrico Bartolini si è dimostrato uno chef degno di questo nome, con ben 9 stelle Michelin ricevute in tutta la sua carriera.
La sua straordinaria arte culinaria si estende a partire dal suo famoso ristorante Mudec (il cui nome per esteso è Museo delle Culture di Milano) posto al centro di Milano, espandendosi poi in tutti gli altri Paesi con altre catene dello stesso chef.
Con il suo talento, a partire dai 29 anni ricevette la prima stella nel ristorante Le Robinie di Oltrepò Pavese e di lì in poi proseguì per tutta la sua carriera in altre parti del mondo per ottenere i seguenti riconoscimenti. Tutt’ora si dichiara come sempre all’opera per ottenerne degli altri.

2) Bruno Barbieri: 7 stelle Michelin

Con il suo fascino intramontabile tra cucina e tv, Bruno Barbieri si attesta in Italia come il secondo chef per numero di riconoscimenti Michel ricevuti.
Con la bellezza di 7 stelle, infatti, Barbieri si è dimostrato agli occhi di tutti come un esperto competente tanto nel mondo della cucina quanto nella galanteria dell’hotellerie.
Ottenute in vari periodi, le stelle Michelin sono state guadagnate dallo chef grazie al lavoro nei suoi vari ristoranti in soli 60 anni della sua vita.

3) Antonino Cannavacciuolo: 5 stelle Michelin

Dopo le 7 stelle di Barbieri scendiamo a ben 5 stelle Michelin di Antonino Cannavacciulo. Anche lui, come il precedente chef menzionato sopra, si diletta nelle varie arti culinarie dei suoi diversi ristoranti, non tralasciando anche esperienze nel mondo della televisione dove ha portato alla visione di tutto il pubblico le sue infinite competenze in merito.
Con il suo primo locale Villa Crespi aperto nel nord Italia assieme alla moglie, lo chef Cannavacciuolo riceve la sua prima stella nel posto a cui tiene in assoluto di più.

4) Massimiliano Alajmo: 3 stelle Michelin

Massimiliano Alajmo è stato il primo chef italiano in assoluto ad aver ricevuto la terza stella Michelin (sebbene poi sia stato effettivamente sorpassato da altri suoi colleghi menzionati nelle posizioni precedenti di questa classifica dei cuochi italiani con più stelle Michelin).
La sua notevole passione nei confronti del cibo e della cucina lo hanno portato a ricevere il riconoscimento qui menzionato quando aveva soltanto poco più di 28 anni: un traguardo eccezionale per un talento del genere e soprattutto una grande soddisfazione dal momento che il premio è arrivato direttamente dopo la rilevazione del ristorante della madre.

5) Nadia Santini: 3 stelle Michelin

Non possiamo non tralasciare in questa classifica ai cuochi italiani che hanno ricevuto più stelle Michelin la nota chef Nadia Santini.
Con le sue tre stelle, Santini è stata senza dubbio la prima donna italiana a ricevere ben tre riconoscimenti di questo genere, incantando i cuori e i palati di tutti con la sua intraprendenza.
Del resto, non possiamo nemmeno non dire in questa sede che si tratta anche di colei che nel lontano 2013 ha ricevuto il premio come migliore donna chef al mondo: un traguardo tutto da festeggiare.

6) Niko Romito: 3 stelle Michelin

Altro cuoco da menzionare di nazionalità italiana con ancora una volta ben tre stelle Michelin è Niko Romito.
Lo chef è stato in grado di conquistare i seguenti riconoscimenti attraverso una cucina molto semplice e che richiama la tradizione italiana e familiare più profonda.
Forse proprio questo è stato la leva che gli ha garantito un tale successo.

7) Stefano Baiocco: 2 stelle Michelin

Stefano Baiocco è uno chef italiano che ha avuto il pregio di ricevere ben due stelle Michelin.
La sua arte culinaria si gioca per lo più in quello è l’utilizzo armonico di erbe aromatiche e spezie varie: la sinfonia che si crea con le sue pietanze è davvero da pochi e i suoi cibi si arricchiscono di profumi sempre inediti.

8) Carlo Cracco: 2 stelle Michelin di cui una persa

Con la sua notevole esperienza in cucina, Carlo Cracco è stato in grado di guadagnare durante la sua carriera ben due stelle Michelin.
Tuttavia, per varie cause uno di questi due riconoscimenti gli è stato successivamente revocato nell’anno 2018 e attualmente ne conserva ancora una.
Ad oggi, il noto chef si diletta anche con esperienze televisive sempre inerenti a vari programmi di cucina molto famosi e conosciuti dall’audience.