3 itinerari per visitare Sirmione : cosa vedere e cosa mangiare

“Vorrei terminare i miei giorni a Sirmione ed essere sepolta in questo paradiso terrestre” così disse un tempo la divina Maria Callas che dal 1952 al 1958 scelse proprio questa magica penisola immersa nelle acque del Lago di Garda.

Soprannominata la perla del Garda, appena giunti, si fa presto a capire il perché. Un borgo che sembra incantato con il suo imponente castello che sembra galleggiare sulle azzurre acque del Garda, i suoi vicoli intricati e suggestivi, le piccole e panoramiche spiagge.

Sirmione è una stretta penisoletta che galleggia sul Lago di Garda per quattro chilometri. In certi punti la larghezza della penisola è di appena 120 metri, e questo scaturisce la meraviglia dei turisti che si trovano immersi in un panorama davvero suggestivo, potendo vedere l’acqua del lago ambo i lati.

Per gustarvi al meglio questo delizioso borgo vi proponiamo 3 itinerari per vedere il meglio di Sirmione in un giorno.

Cosa vedere a Sirmione

Itinerario N.1

Castello Scaligero – Passeggiata delle Muse – Lido delle bionde

Attraversato un ponte in muratura che entriamo nel centro storico e tramite un ponte levatoio entriamo nel Castello Scaligero. La fortificazione lacustre meglio conservata che ci sia in Italia. Si resta senza fiato scorgendo questo castello con le sue alte torri merlate, il suo mastio , le sue robuste mura, interamente circondato dall’acqua.

Bellissima anche la sua darsena antica ma ancora funzionante. Una volta entrati si può visitare il mastio, ma l’esperienza migliore si vive sui camminamenti di ronda delle mura, dove si possono godere degli scorci e dei panorami bellissimi.

Terminata la visita, proprio dietro al castello troviamo la Spiaggia delle Muse, una spiaggia libera ove poter prendere il sole, bagnarsi i piedi affaticati e godere di ottime vedute. Da questa spiaggia comincia un percorso chiamato Passeggiata delle Muse, che vi condurrà ad una delle spiagge più belle di Sirmione, Il Lido delle Bionde, dove ammirare il bellissimo Lago di Garda.

Itinerario N.2

Grotte di Catullo – Jamaica Beach

Con una passeggiata di un quarto d’ora dal centro storico o tramite un trenino, si giunge ad uno dei luoghi più affascinanti ed antichi di Sirmione, le Grotte di Catullo.
Così chiamati, non sono altro che i resti di una antica villa romana, la domus romana meglio conservata di tutto il Nord Italia. I Resti della domus ricoperti dalla vegetazioni hanno creato delle strutture simili a delle grotte.

Questo importantissimo sito archeologico, dal grandissimo valore storico, si estende per ben 2 ettari ed è posizionato proprio sulla punta della penisola, potendo regalare ai turisti dei paesaggi semplicemente mozzafiato.

Terminata la visita alle grotte, che generalmente dura un paio d’ore,si può raggiungere in poco tempo una affascinante spiaggia. Proprio vicino alla biglietteria delle grotte, attraversato un cancelletto, si segue un sentiero che conduce alla riva del lago. Qui giungerete alla più bella e conosciuta spiaggia di Sirmione, la Jamaica Beach, chiamata così perché il suo fascino richiama proprio una delle più famose spiagge caraibiche.

Itinerario N.3

Dai Vicoli del centro alla casa di Maria Callas

Superato il ponte di accesso della cittadella, il centro storico di Sirmione vi offre un intricato sistema di vicoli e stradine caratteristico di questo borgo che vi lascerà estasiati. Al centro della zona antica è possibile visitare La Chiesa di Santa Maria della Neve, mentre la Chiesa di San Pietro in Mavino, trova spazio nella parte più alta di Sirmione. Proprio a pochi passi da questa chiesa potrete ammirare quella che fu la residenza di Maria Callas.

Cosa mangiare a Sirmione

Il vero protagonista delle prelibatezze culinarie che si possono gustare a Sirmione è ovviamente il Lago di Garda.

Il lago offre un habitat naturale perfetto per la produzione di materie prime di grande qualità che fuse con la maestria degli eccellenti cuochi della zona, danno vita a piatti sensazionali e ricercatissimi.

Ecco qui di seguito alcuni piatti che non puoi non assaggiare se ti trovi a Sirmione, magari in uno dei tanti ristoranti si affacciano direttamente sul lago:

Bigoli con le Sarde del Garda

In assoluto il piatto più amato dei territori del Garda, unisce il tipico grosso spaghetto originario del Veneto, con il gusto unico della sarda autoctona del Lago di Garda, pescata fresca ogni giorno nel lago a due passi da Sirmione.

Il carpaccio di trota

La trota è un pesce molto diffuso nelle acque del Garda, e non c’è niente di meglio che provarlo crudo, a mo’ di carpaccio, per gustarne appieno i suoi sapori originali, accompagnato con un filo d’olio e aceto.

Alborelle alla Griglia

Visto un lago così ricco di pesci, non può di certo mancare una grigliata di pesce di lago. Tra i piatti più tradizionali c’è quello della grigliata delle Alborelle, un piccolo e gustoso pesciolino tipico del Lago di Garda.

Zuppa di Pesce di lago

Se si capita a Sirmione nei periodi invernali, è obbligo provare la Zuppa di Pesce. Un piatto molto gustoso, saporito e nutriente.

La Carbonera

Quando si parla di cucina povera, non si parla mai di cucina di serie B, e questa ne è la riprova. Dalla antica tradizione della zona, un buonissimo piatto a base di polenta, olio d’oliva del Garda e formaggio della zona. Speciale se arrostita sulla griglia.