Nord Sardegna: le 13 spiagge più belle (secondo noi)

Da Olbia, alla splendida costa Smeralda e San Teodoro sino ad Alghero, passando per Santa Teresa Di Gallura.

Dire quali sono le spiagge della Sardegna del nord più belle è davvero un’impresa ardua, considerando che tutta la costa sarda è di ineguagliabile bellezza e spesso la scelta delle località più affascinanti è puramente soggettiva.

Per parlarvi delle spiagge più belle abbiamo infatti tenuto conto del nostro gusto personale, prediligendo altresì un mare più ricercato, che non sia meta di innumerevoli turisti, ma che garantisca un certo relax, piuttosto che le solite spiagge che sicuramente possono vantare una sabbia bianca e fine ma che purtroppo sono sempre affollate di ombrelloni.

Il nord della Sardegna ha dunque il suo fascino, e si divide tra le località in cui regna la vita mondana, Liscia Ruja, ad esempio, la Long Beach italiana, e in generale la Costa Smeralda, e quelle in cui la natura prevale con i suoi colori sgargianti e l’acqua cristallina, stiamo parlando della Gallura e la Nurra, sino ad arrivare ad Alghero.

Ecco dunque le 13 località della Sardegna del nord con le spiagge più belle, naturalmente la lista potrebbe essere molto più lunga!

13 località della Sardegna del nord con le spiagge più belle

LA PELOSA

Nella zona di Stintino, La pelosa è senza dubbio la spiaggia più famosa e conosciuta, certo non si può dire che sia desolata, ma non potevamo non metterla in lista. Questa zona della Sardegna è davvero mozzafiato, la macchia raggiunge quasi il mare e la costa, protetta dal maestrale, garantisce sempre il mare calmo. La sabbia fine e il fondale basso la rende perfetta per i bambini. Sullo sfondo dell’acqua cristallina si distinguono la torre aragonese e l’isola dell’Asinara.

PORTO FERRO

Immersa nel verde e una pineta che garantisce un po’ di fresco nelle giornate più calde, Porto Ferro è una spiaggia di sabbia rosa e fine, dove si possono ammirare tre torri di avvistamento spagnole, risalenti al seicento. Spesso troverete vento in questa zona, ecco perché i surfisti la amano così tanto, e tutto sommato risulta gradevole anche per chi se ne sta semplicemente a prendere il sole.

EZZI MANNU

Situata tra Porto Torres e Stintino, troverete Ezzi Mannu, una saggia scelta se amate l’acqua cristallina, piccoli sassetti bianchi e poche persone. Vicina inoltre c’è l’isola dei Porri, che merita sicuramente una visita.

PORTO POLLO

Porto Pollo è una località costituita da una stretta lingua di terra che divide le due baie e da dove si può ammirare da lontano l’isola dei Gabbiani: un mix di colori straordinari e un fondale adatto ad ogni tipo di bagnante. Gli amanti dello sport la adorano, è ideale infatti per praticare surf e kitesurf.

LI COSSI

Li Cossi si può definire un quadro: un piccolo laghetto precede la spiaggia attrezzata, tra gli scogli di trachite rossa e un mare dai colori che cambiano dal blu al verde per poi confondersi nella fauna.

CALA CORSARA

A Spargi, unicamente via mare, si arriva alla baia più conosciuta della Maddalena, cala Corsara. Impossibile poterla trovare senza barche, ma ben presto ve ne dimenticherete, ammaliati dall’azzurro del mare che cattura la vista e invita al tuffo.

CALA PITRIZZA

Ancora abbastanza inesplorata, suggeriamo la visita di cala Pitrizza, vicina a Liscia di Vacca, una bella spiaggetta che si insinua tra Palau e Porto Cervo.

CALA COTICCIO

Nonostante sia raggiungibile via mare, ma volendo anche camminando tra i cespugli di Caprera, Cala Coticcio è spesso affollata e, sottolineiamo, senza servizi, tuttavia, con i suoi colori e la sua bellezza non potevamo certo tenerla fuori dalla lista dalle spiagge più belle della Sardegna, non a caso viene soprannominata Tahiti.

DEL PRINCIPE

Dopo l’hotel Cala di Volpe, poco prima di Capriccioli si trova la spiaggia Del Principe, nel bel mezzo della Costa Smeralda.

ISOLA PIANA

Un mare davvero incredibile è quello che si trova di fronte a Molara e la Tavolara, parliamo di capo Coda Cavallo, Porto San Paolo, cala Girgolu. Tutti posti bellissimi, ma difficilmente desolati, l’’isola Piana però garantisce una certa riservatezza, forse perché si può raggiungere solamente in barca…

MORTORIO

Proseguendo di fronte a Carpiccioli, Porto Rotondo e Romazzino c’è l’isola granitica di Mortorio, facente parte del parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena. Sfumature meravigliose, ma solamente avvicinabili in barca.

LA CINTA E BRANDINCHI

Nella zona di San Teodoro, la Cinta e Brandinchi sono spiagge da visitare, senza dimenticare anche cala D’Ambra, dalla sabbia fine e l’acqua trasparente, con le sue sfumature ammalianti. Probabilmente qui non regnerà il silenzio, tuttavia le spiagge sono ampie e il paesaggio è rimasto bellissimo, nonostante sia frequentato ogni anno da tantissimi turisti.

TAVOLARA

Tavolara lascia senza fiato: una stretta lingua di spiaggia, l’istmo, ovvero lo Spalmatore che diventa una vera e propria altura, di ben 565 metri.

Tags :