Martina Franca, 6 ristoranti dove mangiare bene spendendo poco

Mangiare a Martina Franca è un’esperienza incredibile perché la valle d’Itria ha una tradizione culinaria che non può essere imitata o replicata.

Qui la passione dei ristoratori incontra una natura benevola che offre prodotti locali che possono essere impiegati nella rivisitazione di vecchie ricette tramandate dalla nonna, o rivisitazioni in chiave moderna delle stesse. Naturalmente però, non mancano pizzerie, focaccerie e altre cucine sempre gradite, tuttavia, come vedremo, i prodotti della tradizione entrano in gioco e si integrano con le cucine di altre regioni.

Ristoranti economici a Martina Franca dove mangiare bene spendendo poco

Spaghetteria Ponte

La spaghetteria il Ponte, come suggerisce il nome è specializzata in primi a base di spaghetti, a partire da solo 7 euro. L’impiatto è elegante e la qualità è alta. Ciò nonostante, i prezzi possono essere tranquillamente definiti “popolari”. Tra spaghetti alla norma, spaghetti speck e radicchio, spaghetti al limone, all’arrabbiata e tanti altri, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Sul menu sono presenti anche le orecchiette, nel rispetto della tradizione locale.

Ma non solo primi. Tra le goloserie, a solo 3,50 potete ordinare delle buonissime polpette fritte e polpette al sugo. La quantità – così come per i primi – è abbondante rispetto al prezzo. Anche i secondi di carne sono succulenti. Insomma, alla Spaghetteria Ponte si mangia bene e si spende davvero poco.

Scacco Matto

Chi l’ha detto che bisogna pagare una pizza almeno 10 euro? Le polemiche circa il prezzo della pizza e l’appartenenza di questo piatto al popolo hanno riaperto un vecchio dibattito. La pizza a 3 euro e 50 centesimi esiste ancora? Sì, in centro a Martina Franca, da Scacco Matto. Su Corso dei Mille, sorge questo locale dall’arredamento d’altri tempi, che ci fa veramente fare un piacevole tuffo indietro nel passato con i suoi prezzi realmente economici, i suoi tavoli classici e i suoi sapori. La Martinese è la pizza che ci invita a nozze, semplice e genuina: pomodoro, mozzarella e caciocavallo.

Ristorante Torre di Angelucco

Anche qui siamo nel pieno centro di Martina Franca. Una location raffinata, così come la cucina, con prezzi leggermente più alti ma con piatti un po’ più ricercati. L’obiettivo (raggiunto) dello chef è quello di presentare ai clienti (locali o turisti) la cucina e i prodotti della valle d’Itria al loro massimo splendore. Qui potrete gustare le linguine di Gragnano in guazzetto di scampi, pomodorini e bottarga di muggine a 14 euro. Considerati i prodotti, la ricercatezza della cucina e la location straordinaria, il prezzo è da considerarsi assolutamente basso. Senza dubbio uno dei migliori ristoranti di Martina Franca.

Braceria Orazio Martino

Qui siamo un po’ fuori dal centro, ma vale la pena fare un giro da queste parti, dove la specialità, naturalmente, è la carne. Volendo scegliere il menu, con 15 euro, ogni sera, escluso il sabato, potrete mangiare un antipasto di salumi e formaggi, polpette fritte e braciola al sugo, arrosto misto, contorno di patate o insalata, acqua o vino e, infine, caffè o amaro. Il menu di domenica, poi, offre a 20 euro: antipasto della casa, due assaggi di primo, arrosto misto con contorno di patate al rosmarino, dolce della casa, mezzo litro di vino a persona e caffè oppure un amaro.

La Tavernetta

Torniamo in pieno centro, accanto alla Cattedrale di San Martino. La Tavernetta ha una location straordinariamente bella. Qui la tradizione si respira dall’ingresso fino alla fine della serata. La cucina tipica è il cavallo di battaglia. Un esempio: cavatelli cozze e ceci. Un altro esempio: seppioline alla griglia. Alla Tavernetta, poi, si utilizza ancora il fornello tipico martinese. Un’esperienza da provare. La presentazione e l’impiattamento sono di prima classe, anche qui il consiglio facile è quello di sbirciare le foto presenti online: mettono subito l’acquolina. E se avete voglia di polpette, polpette sia. Non vi alzerete da tavola affamati.

Osteria del Coco Pazzo di Colucci Stefano

Immersa nel bianco delle costruzioni caratteristiche di questa meravigliosa parte di mondo. Per i profani, potremmo citare un po’ Alberobello o Ostuni, per dare l’idea di dove sia ubicata questa location nel centro di Martina. Il nome del locale rivela ambizione, mentre la presentazione dei piatti rivelano passione, dedizione e qualità. Queste caratteristiche, combinate all’ambizione generano dunque un prodotto e un risultato di qualità assicurata. Vediamo cosa c’è nel menu: purè di fave con crostini e cornaletti fritti, sfoglia calda di ricotta con ortaggi croccanti, tocchetti di baccalà fritto in pastella. Sono antipasti, tra i 6 e gli 8 euro. Ma di antipasto hanno solo il nome, perché il piatto è abbondante.

Tra i primi troviamo:

  • ravioli di pasta all’uovo farciti con burro al tartufo,
  • linguine artigianali alle vongole e pesto di rucola e mandorle,
  • gnocchetti di patate con caponata di ortaggi e radicchio,
  • orecchiette fatte a mano al pomodoro fresco e basilico,
  • paccheri con ragù di vitello al vino rosso.

Era necessario elencare tutti i primi nel menu perché non ce n’è uno che meriti l’esclusione. E poi ancora secondi di qualità.