Giro del Lago di Bolsena a piedi

Tutto quello che devi sapere sulla Walking Marathon organizzata dall’associazione Via francigena APS

Una giornata tra sport, natura e divertimento

La Walking Marathon, una maratona fatta solo ed esclusivamente camminando, sulle sponde di uno dei laghi italiani più conosciuti e belli, è un’importante manifestazione che viene promossa sia a livello nazionale che internazionale, per far conoscere la storia e la bellezza della via Francigena, la natura, il territorio, la storia e l’arte di tutta la zona e i paesi che si affacciano su questo affascinante specchio d’acqua dolce.

Bolsena, il lago incastonato tra Lazio, Umbria e Toscana

Il lago di Bolsena è il primo lago vulcanico più grande di tutta Europa e il quinto lago italiano per dimensioni, letteralmente incastonato tra tre regioni italiane famose per la loro bellezza: Lazio, Umbria e Toscana.

Si trova all’interno di una caldera vulcanica principale, formatasi milioni di anni fa, che prende il nome di complesso del Vulsinio.

Si può percorrere l’intero lago proprio grazie alla sua strada panoramica, estremamente suggestiva, che tocca tutti i borghi e le città; in senso orario possiamo trovare come prima tappa Bolsena, la città che ha dato il suo nome a questo splendido lago; Montefiascone, il borgo che si dice abbia il panorama più bello sull’acqua; Marta falsa per il suo porto ancora attivo e le attività di pesca; Capodimonte un promontorio dalla potente bellezza; Valentano che primeggia la conca lacustre; Gradoli con la magia del tufo; Grotte di Castro tutta la bellezza conservata delle strutture medioevali; San Lorenzo Nuovo, un bell’esempio di integrazione urbanistica del settecento; Isola Bisentina di imperturbabile bellezza; e per finire Isola Martana conosciuta per la sua regina Amalasunta.

Insomma, non ce borgo o panorama che non meriti di essere assaporato in tutta la sua bellezza e particolarità, e quale occasione migliore se non la Walking Marathon!

I dettagli della Walking Marathon

La Walking Marathon è organizzata dall’associazione Via Francigena APS, che è in prima linea per la valorizzazione del territorio e della sua storia, nonché della salvaguardia delle tradizioni e della cultura.

Si tratta del giro del lago di Bolsena a piedi attraverso un percorso a tappe, suddiviso in tre; la prima a 18 km, la seconda a 36 km; e l’ultima a 54 km.

Il dislivello è di 216 metri, il che rende la Marathon accessibile davvero a tutti.

La partenza è programmata da Lungolago di Montefiascone, un paese molto famosa per un prodotto, il suo vino Est! Est!! Est!!! In aggiunta è stato la sede della residenza papale per alcuni anni.

In questo paese le attrattive da visitare sono davvero molte, e tutte di grandissimo valore e interesse storico e culturale, come la Rocca dei Papi, il museo di Sangallo il giovane e la cattedrale di Santa Margherita.

Si arriva a Bolsena, la città che da nome al lago, e famosissima per il suo miracolo eucaristico che ha dato origine alla celebrazione del Corpus Domini.

Proseguendo si incontra il San Lorenzo Nuovo, che come abbiamo detto si diversifica dagli altri paesi proprio per l’impronta urbanistica, una visione molto differente dalle strutture medioevali tutt’intorno come le Grotte di Castro che succedono subito dopo.

Si arriva a Gradoli, il borgo più piccolo del lago e paese di produzione del vino Aleatico, che ha certificazione DOC.

Arriveremo a Capodimonte, che accoglie in tutta la sua bellezza con la sua Rocca Farnese a torreggiare e la particolarità del luogo formato in seguito ad un collasso vulcanico.

Prima della tappa finale si arriva a Marta, paese strettamente legato alla pesca, ed ecco l’approdo a Montefiascone, che ripaga la fatica dei chilometri con tutta la sua bellezza mozzafiato.

Tags :