|  |  |  | 

In primo Piano itinerari enogastronomici Vino News

“Ventanni” di amicizia e solidarietà

Stampa Articolo
Per celebrare il profondo legame che unisce l’enologo Riccardo Cotarella ai ragazzi di San Patrignano è stata ideata una nuova etichetta

L’enologo, vent’anni fa arrivava per la prima volta a San Patrignano, ad aiutare i ragazzi della comunità a concretizzare un sogno, quello di trasformare la cantina in una produzione vitivinicola di qualità. In due decenni gli impianti ed il modo di concepire il vigneto sono profondamente cambiati. Per festeggiare il percorso intrapreso insieme, Riccardo e la Comunità, hanno creato una nuova etichetta chiamata “Ventanni”, sottolineando la strada fatta insieme e il raggiungimento di risultati concreti.

 Ventanni” è un Sangiovese 100% DOC Superiore che con il suo abbraccio aromatico avvolge l’olfatto e dona al palato una piacevole densità gustativa. Un vino perfetto per accompagnare salumi, primi, carni, formaggi. Di questa etichetta ne sono state prodotte solo 6.500 bottiglie, andando ad aggiungersi alle undici etichette già in commercio tra bianchi, rossi e spumanti.

La Cantina di San Patrignano

La Cantina di San Patrignano nasce come uno dei primi settori di formazione della Comunità alla fine anni ‘70. Oggi occupa un’area di 5.700 metri quadri con impianti ed attrezzature tecnologicamente avanzati per garantire la perfetta resa in ogni fase di lavorazione, invecchiamento compreso. La cantina oggi conta 75 ragazzi, che portano avanti una formazione continua grazie alla quale imparano tutti i segreti per produrre un vino di alta qualità. Tutti partecipano alla coltivazione dei vigneti, alla raccolta e alle lavorazioni per la trasformazione dell’uva. Si comincia nei mesi invernali con la potatura delle piante per poi arrivare, a marzo, alla piegatura. Seguono poi la scelta dei germogli; il convogliamento della vegetazione e le attività in cantina; dall’affinamento all’imbottigliamento fino a tutte le operazioni di magazzino. 

Alessia Giannino

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website