|  |  |  |  | 

Cibo News EVENTI In primo Piano Prodotti

Un autunno al sapor di Mostarda

Stampa Articolo

Tante le ‘novità di gusto’ proposte alla quarta edizione del Festival della Mostarda, storico ingredienti della tradizione culinaria lombarda

Grande successo per il Festival della Mostarda 2018. Giunto alla sua quarta edizione, che si è divisa in due appuntamenti a ottobre tra Mantova e Cremona, pubblico e appassionati hanno potuto gustare, oltre ai grandi classici, tante novità e ricette d’eccezione. Come gli insoliti abbinamenti proposti dall’Accademia Italiana della Cucina e dalla Strada del Gusto Cremonese: non solo negli antipasti, dove la mostarda ha accompagnato bresaola e formaggio, ma anche nei primi, come le lasagne alle verdure, o nei secondi, dove la è stata accostata al tacchino in crema con la cannella, e perfino nei dessert, facendo ‘uscire dal coro’ crostate e budini.

La mostarda di Cremona, ingrediente tipico della cucina lombarda, affonda le sue radici nei secoli: già in un ricettario del 1604, infatti, si parlava di una ricetta a base di arance, pere cotogne candite nella marmellata e senape e zucchero in acqua di rose. Del 1666 è invece la ricetta più classica con uva, scorza di arance amare e senape, poi ripresa ai giorni nostri. Se nel 19° secolo veniva prodotta da speziali e farmacisti, sono poi arrivati gli storici produttori Sperlari e Dondi che ne hanno decretato la fama su larga scala

Oggi, in Italia si trovano numerosi tipi di mostarda, co diverse varianti regionali. Nel piacentino, per esempio, si può trovare quella di cachi e scalogno; in Veneto quella con le verdure; in Sicilia di fichi d’India; in Calabria di pere; in Puglia di uva e mele cotogne, mentre in Toscana, a quest’ultime, si aggiungono renette, pere e pesche. In Piemonte, inevece, declina in ben due versioni: quella classica a base di uva oppure la versione più speziata e complessa, con pere, mele cotogne, cannella, chiodi di garofano, zucche, fichi e noci, nocciole e mandorle tostate.

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website