|  | 

EVENTI

Umbria, ‘Frantoi Aperti’ per cinque weekend

Stampa Articolo

Dal 28 al 26 novembre, nei piccoli borghi medievali aderenti all’iniziativa sarà possibile degustare i tanti prodotti agroalimentari di qualità, tra cui l’olio extravergine di oliva appena franto

 

Cinque proposte di weekend in campagna, per visitare l’Umbria più autentica, quella dei borghi medievali, dei Frantoi, degli agriturismi, dei piccoli Musei. Anche quest’anno, la manifestazione ‘Frantoi Aperti’ offre la possibilità, a grandi e piccini, di scoprire e riconoscere il sapore vero dell’Olio Extravergine di oliva Dop Umbria, oltre ad altri prodotti caratteristici delle regione.

L’evento valorizza l’Umbria rurale, i borghi ad alta vocazione olivicola, i produttori di olio e, naturalmente, l’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria, proprio durante il periodo della frangitura delle olive. Come ogni anno, nella regione sono attesi migliaia di appassionati gourmet. Dal 28 al 26 novembre, nei piccoli borghi medievali aderenti all’iniziativa sarà possibile degustare i tanti prodotti agroalimentari di qualità, tra cui l’olio extravergine di oliva appena franto, ma anche partecipare a vere e proprie scuole di assaggio di olio, con visite guidate tra gli ulivi durante la raccolta delle olive. Previste anche molte altre attività. Nelle città aderenti, infatti, non mancheranno appuntamenti musicali e concerti, attività ludiche e di intrattenimento rivolte ai più piccoli, passeggiate in bicicletta, fattorie didattiche, cooking show, trekking tra gli ulivi, visite ai palazzi storici e ai mercatini agroalimentari di prodotti tipici dell’Umbria.

Cuore dell’evento, saranno gli oltre 30 Frantoi aderenti all’iniziativa, luoghi d’incontro e di socializzazione, collegati per l’occasione ai borghi aderenti da un servizio gratuito di navette. La visita ai frantoi consentirà agli appassionati di respirarne appieno l’atmosfera, assistendo, grazie all’accoglienza e alla guida del frantoiano, alla spremitura delle olive, riscaldandosi davanti al fuoco del camino, apprezzando, con le degustazioni accompagnate da pane bruscato e vino, le caratteristiche dell’olio nuovo.

L’Umbria è una regione quasi interamente segnata dalla presenza dell’olivo soprattutto nella zona che va da Assisi a Spoleto. Per di difendere e valorizzare le peculiarità di questa “Fascia Olivata”, ben sei comuni – Spoleto, Trevi, Assisi, Spello, Foligno e Campello sul Clitunno – si sono riuniti per muoversi, insieme, su varie direttive. Dopo l’iscrizione, ormai in dirittura d’arrivo, di questi luoghi meravigliosi nel registro dei paesaggi rurali italiani, è stata infatti richiesto l’inserimento nei paesaggi alimentari FAO.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website