|  | 

Cibo News

Turismo:boom incoming cinese

Stampa Articolo
Sono pochi gli europei che hanno scelto l’Italia per le vacanze estive, ad eccezione di Germania e Austria. Ma il turismo nel Belpaese va a gonfie vele grazie al mercato extra Ue.
Cinesi e russi sono i grandi top spender (sul Tax free shopping complessivo, il 31% è rappresentato dai russi ed il 16% dai cinesi). È quanto emerge dal consueto monitoraggio estivo sui trend del turismo organizzato condotto dall’ENIT.
Nell’indagine spicca la performance della Cina, i cui operatori dichiarano aumenti di vendite tra il 30 e l’80%. Sulla stessa lunghezza d’onda un altro mercato importante come il Brasile per il quale si segnala una crescita costante delle vendite dal 10 al 20%.
Andamento in salita anche da parte di mercati nuovi e promettenti, come gli Emirati Arabi Uniti dove il brand Italia è molto richiesto: in prevalenza il turismo culturale e la montagna estiva.
Secondo le risultanze ENIT, circa 8 operatori su 10 dei Paesi oltreoceano hanno registrato aumenti nelle vendite della destinazione Italia, con crescite comprese tra il 12 e il 35% per quanto riguarda i turisti in arrivo dagli USA, amanti fedeli dei centri d’arte italiani abbinati al prodotto enogastronomia.   Tra le Regioni più richieste la Toscana, il Veneto e il Lazio; tra le località turistiche sono privilegiate le Cinque Terre e la Costiera Amalfitana.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website