|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Treviso, nasce il Museo del Tiramisù

Stampa Articolo

Un progetto che prende vita dal basso, attraverso il contribuito dei cittadini, chiamati a donare i loro cimeli legati a questa prelibatezza tutta italiana

Valorizzare un prodotto così diffuso come il tiramisù coinvolgendo direttamente i cittadini, trevigiani e non. Chiunque abbia testimonianze legate al dolce — ricette di famiglia, foto, utensili per la preparazione — potrà infatti portarle o spedirle a un apposito ufficio. Prende il via con questo spirito oggi a Treviso il progetto di creazione «dal basso» di un museo dedicato a uno dei dolci  italiani più amati che la città veneta si attribuisce,  nonostante l’ultimo decreto ministeriale dei Prodotti agroalimentari tradizionali lo ritenga friulano: uno scontrino degli anni Cinquanta  lo farebbe infatti risalire a un locale di Tolmezzo, ma i trevigiani ne rivendicano con forza la paternità, sottolineando come nel 1962 il tiramisù fosse presente nel menù del ristorante «Le Beccherie». Dopo la sua prima comparsa nel menù del ristorante, il “Tiramisù delle Beccherie” fu depositato con atto notarile all’Accademia Italiana della Cucina il 15 ottobre del 2010. Proprio per questo, il cosiddetto «Sportello del tiramisù», sarà aperto ogni venerdì presso Casa dei Carraresi di Treviso dove, dalle 15 alle 18 sarà possibile consegnare il proprio contributo al titolare del ristorante «Le Beccherie» Carlo Campeol, figlio di Alba Campeol, prima a codificare il tiramisù nel 1962 all’interno del suo menù.

A proposito del Ristorante “Le Beccherie”, si trova in Piazza Ancilotto 9 a Treviso: se da un lato  l’ambiente del ristorante è più moderno rispetto al passato, grazie anche a un wine bar annesso e ricette dal taglio più moderno. la tradizione tuttavia non ca,bia, almeno per quanto riguarda la ricetta originale del Tiramisù. L’unico cambiamento è nel modo di servirlo: dalla fetta di torta, oggi siamo passati alla classica porzione rettangolare. Gli ingredienti storici li conosciamo: 12 tuorli d’uova, ½ kg di zucchero, 1 kg di mascarpone, 60 savoiardi, caffè quanto basta e cacao in polvere. Si inizia preparando il caffè e facendolo raffreddare, poi vengono montati i tuorli con lo zucchero, incorporando successivamente il mascarpone; i savoiardi devono essere bagnati appena, con un gesto veloce; infine, si serve in soli due strati ricoperti di crema e con una spolverata di caffè.

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • LA PASTICCERIA BESUSCHIO

    LA PASTICCERIA BESUSCHIO

    La pasticceria Besuschio ha una storia lunga 173 anni, 6 generazioni e una visione aperta al mondo. 173 anni sono un periodo lunghissimo, se solo ci si sofferma a pensare a tutti i cambiamenti che

  • CECILIA YAP IN CONCERTO A ROMA

    CECILIA YAP IN CONCERTO A ROMA

    Martedì 25 settembre alle ore 20.30 si terrà a Roma il concerto lirico di Cecilia Yap “Le atmosfere malesi incontrano la lirica”. Il soprano malese di fama internazionale si esibirà ad Ostia, precisamente nel Chiostro

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website