|  |  | 

Cibo News In primo Piano

Trenitalia, sul Frecciarossa torna la pasta espressa

Stampa Articolo

Il piatto simbolo della cucina italiana protagonista del nuovo menù dei treni ad alta velocità: previsto anche un tris di formaggi a rotazione

Semplicità e tradizione per sentirsi in treno come in famiglia, un po’ come se fossimo a  casa nostra. Protagonista assoluto di questa novità del 2018 il piatto simbolo dell’italianità per eccellenza: la pasta al sugo di pomodorini freschi arricchita da un tocco di basilico, preparata su ordinazione e servita sui treni ad alta velocità. A pranzo e a cena sul Frecciarossa a distanza di oltre tre anni torna la pasta espressa, cotta e mangiata a bordo del treno e protagonista del nuovo “Menu Frecciarossa” che prevede inoltre un tris di formaggi a rotazione come il pecorino toscano, la caciotta di pecora e il Raschera dop, pane, macedonia, acqua e per concludere il caffè. Il nuovo menù interesserà i Frecciarossa ETR 500 (tra andata e ritorno 23 tratte da Nord a Sud tra cui Napoli, Roma, Firenze e Milano). I passeggeri a bordo potranno degustarlo in viaggio nella carrozza ristorante a un prezzo di 20 euro.

Nel 2017 le Frecce Trenitalia – Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca – sono state utilizzate per oltre 51 milioni di viaggi, e il trend nei primi due mesi dell’anno vede crescere ancora i passeggeri. I servizi di ristorazione sono stati utilizzati da circa mezzo milione di clienti che hanno dichiarato di esserne rimasti soddisfatti e, nel 94% dei casi, intervistati da una società esterna, hanno manifestato l’intenzione ad avvalersene di nuovo. L’attenzione ad un confortevole soggiorno a bordo si concretizza anche con altri servizi offerti durante la permanenza in treno. Tra le novità più rilevanti c’è l’edicola digitale, lanciata da poche settimane e raggiungibile dal Portale Frecce.

 

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website