|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Taste Alto Piemonte 2018: food & wine in vetrina

Stampa Articolo

Una 3 giorni dedicata alla scoperta delle 10 denominazioni del territorio, con degustazioni dedicate alle eccellenze enogastronomiche

Oltre 150 vini in degustazione presentati dai 50 produttori vinicoli aderenti alla manifestazione. Dal 24 al 26 marzo il Castello di Novara aprirà le sue porte ad operatori ed appassionati di tutto il mondo per Taste Alto Piemonte. Ad accompagnare le degustazioni ai banchi d’assaggio ci saranno le eccellenze gastronomiche del territorio e i seminari tematici curati da Ais Piemonte, a cui sarà possibile iscriversi sul sito eventbrite.it o con registrazione in loco. Un viaggio alla scoperta delle 10 denominazioni del territorio: Boca DOC, Bramaterra DOC, Colline Novaresi DOC, Coste della Sesia DOC, Fara DOC, Gattinara DOCG, Ghemme DOCG, Lessona DOC, Sizzano DOC, Valli Ossolane DOC.

 

Sabato 24 marzo, dalle 11.00 alle 15.00 l’accesso a Taste Alto Piemonte sarà riservato agli operatori di settore, mentre dalle 15.00 alle 19.30la manifestazione aprirà anche al pubblico. Il primo dei seminari, curati da AIS Piemonte, al costo euro 20,00 a persona si terrà alle ore 17.30 e sarà dedicato alle denominazioni Colline Novaresi, Coste della Sesia, Valli Ossolane. I vini plasmati dal ghiaccio.

 

La giornata di domenica 25 si aprirà alle ore 9.00 con la premiazione del concorso Calice d’Oro dell’Alto PiemonteDalle 10.00 alle 20.00 operatori e winelovers potranno accedere ai banchi di degustazione di Taste Alto Piemonte e ai 3 seminari in programma. Alle ore 11.30 l’approfondimento, guidato dagli esperti di Ais Piemonte, si focalizzerà su Lessona e Bramaterra, le sabbie Plioceniche e le rocce vulcaniche, alle 14.00 spazio alle denominazioni Ghemme, Fara e Sizzano, i vini emersi dalle acque, alle 16.30 Boca e Gattinara. I vini figli del fuoco.

 

Infine la giornata di lunedì 26 marzo sarà dedicata solo agli operatori di settore e alla stampa. Dalle ore 9.30 alle 13.00, presso il Castello Visconteo Sforzesco, saranno allestiti banchi di degustazione, suddivisi per denominazione, seguiti dai sommelier di AIS Piemonte. Per questo appuntamento non è prevista la presenza dei produttori.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website