|  | 

itinerari enogastronomici

Sulcis Iglesiente, l’altra faccia della Sardegna

Stampa Articolo
Troppo spesso, pensando alla Sardegna, la prima cosa che viene in mente sono i lussuosi yacht dei vip del momento o le altrettante ville della Costa Smeralda. In realtà, la vera Sardegna è un’altra, quella ricca di storia, natura e tradizioni. Come nel Sulcis, quel territorio che si estende nella porzione sudoccidentale dell’isola. Il nome deriva dalla città punica di Sulcis o Sulci, oggi Sant’Antioco.

Qui, l’area geologica più antica conserva il fascino millenario di un paesaggio inconsueto, alternando rilievi montuosi a cascate spettacolari, distese di spiagge e dune di sabbia bianca finissima. Grazie al ricco sottosuolo, poi, questa zona fu considerata in passato l’area mineraria più ricca del Mediterraneo. Un mondo affascinante dove, tra profonde valli che scorrono in mezzo a montagne, appaiono quasi come fantasmi gli antichi edifici di quelle miniere, i ricoveri per minatori e le vecchie discariche ricche di specie mineralogiche.

Sono i complessi minerari del Sulcis Iglesiente, dismessi negli anni Settanta, richiamano migliaia di turisti, facendone uno dei territori più interessanti e ricchi dal punto di vista dell’archeologia industriale e mineraria italiane.

Oggi, questo patrimonio storico, è stato racchiuso nel Parco Geominerario Storico e Ambientale, il primo di questo tipo realizzato al mondo e riconosciuto nel 1997 quale Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

A PIEDI, IN MOTO O IN BICICLETTA

Il Sulcis Iglesiente è destinazione ideale non solo per i cultori della natura, ma anche per gli appassionati di mountain bike. Grazie alla varietà di paesaggi, infatti, il territorio si presta a essere percorso in sella a una bicicletta, sia da provetti ciclisti che da principianti, regalando scorci di indiscussa bellezza.

Stesso discorso per chi, per la propria vacanza preferisce la moto o il fuoristrada. Città e paesi ancora da scoprire con le loro antiche tradizioni, la cucina tipica e la calorosa ospitalità: un vero tuffo mozzafiato nei luoghi più suggestivi di questa terra.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Bardolino DOC spegne le prime 50 candeline

    Bardolino DOC spegne le prime 50 candeline

    Dall’8 al 10 dicembre tre giorni di celebrazioni con il concerto di La Rossignol e l’inaugurazione della nuova sede del Consorzio. Lunedì il banco d’assaggio Il Chiaretto che verrà Tre giorni di celebrazioni per la

  • Collesi, una birra che è magia

    Collesi, una birra che è magia

    Il pluripremiato birrificio artigianale presenta la sua birra per le feste: Magia 2018, un’ambrata dal gusto avvolgente e di grande carattere Collesi, il birrificio artigianale italiano più premiato nel mondo, si prepara a celebrare il

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website