|  | 

In primo Piano

Starbucks: nuove aperture a Milano

Stampa Articolo
Dopo il successo della prima caffetteria, Starbucks è pronta a inaugurare nuovi punti vendita nel cuore di Milano. Obiettivo per il futuro, 10-15 aperture all’anno nelle maggiori città italiane

 

Dove, se non a Milano? La città più internazionale d’Italia, dopo la prima apertura in via Cordusio a pochi passi dal Duomo, si prepara infatti alle inaugurazioni previste da Starbucks, la celebre catena di caffetterie diffusa in tutto il mondo e che, proprio nel capoluogo meneghino, ha aperto nel 2018 il suo primo punto vendita italiano.

Sulla scia della positiva accoglienza ricevuta, Starbucks inaugurerà così entro la fine dell’anno altri tre locali, in Corso Garibaldi e in Piazza San Babila (via Durini) a Milano, e al Terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa. Un’iniziativa che porterà in diverse zone della città tutte le caratteristiche tanto amate dagli appassionati della catena: l’accoglienza del personale, la possibilità di connettersi gratuitamente al wi-fi per lavorare o trascorrere il proprio tempo libero, l’atmosfera unica e l’ampia scelta di thè e caffè sostenibili di alta qualità, accompagnati da un’offerta gastronomica perfetta per qualsiasi momento della giornata e che Starbucks ha personalizzato per i gusti dei consumatori italiani.

Tutto quello che abbiamo fatto per portare l’esperienza Starbucks in nuovi quartieri milanesi, lo abbiamo fatto mettendo sempre al centro il nostro consumatore” – dichiara Roberto Masi, Managing Director Starbucks Italia – “Rimanendo fedeli ai valori e all’atmosfera per cui Starbucks è riconosciuto nel mondo, abbiamo voluto offrire ai coffelover milanesi un ambiente studiato su misura per loro, che rifletta la bellezza della città, del suo design e del caffè. La nostra ambizione, per il prossimo futuro, è quella di aprire tra i 10 e i 15 nuovi punti vendita all’anno in tutte le maggiori città italiane”.

Come da previsioni, il piano di sviluppo di Starbucks nel Belpaese ha già dato inizio a numerose opportunità lavorative. Con le nuove aperture milanesi sono stati assunti circa 100 collaboratori, per un team di 400 persone nella sola Milano. Molte altre assunzioni saranno effettuate nei prossimi mesi, offrendo non soltanto opportunità di impiego, ma anche di formazione e crescita professionale.

Antonio Forestieri

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website