|  | 

In primo Piano

Spumanti, export: Italia primo paese Ue

Stampa Articolo

Secondo una indagine condotta da Eurostat al secondo posto troviamo la Francia (172 mln di litri 23%), seguita dalla Spagna (168 mln di litri poco meno del 23%)

Con ben 335 milioni di litri nel 2016, che rappresentano il 45% del totale delle esportazioni degli Stati membri dell’Ue, l’Italia si conferma leader tra i paesi Ue per la quantità di vini spumanti esportati. Lo certifica una indagine condotta da Eurostat, secondo cui dietro il Bel Paese troviamo Francia (172 milioni di litri, 23%) e Spagna (168 milioni di litri, poco meno del 23%). I tre paesi insieme coprono il 91% dell’export.

Tra i paesi terzi, invece, gli Stati Uniti sono la destinazione principale con 114 milioni di litri, e rappresentano il 41% delle esportazioni totali extra Ue (279 mln litri nel 2016). Ben staccati il Giappone (26 milioni di litri, oltre il 9%) e la Russia (25 milioni di litri, quasi il 9%). Le importazioni Ue da paesi terzi (7,6 mln di litri) vengono principalmente dall’Australia (29%) e dal Sudafrica (25%).

 L’Italia è anche il paese Ue che coltiva più varietà di vite, 96, e si conferma tra le potenze della viticoltura europea insieme, ancora una volta, a Francia e Spagna.  Il ‘vigneto Europa’ copre 3,2 milioni di ettari, oltre il 45% della superficie vitata del mondo, con Spagna (29,1%), Francia (24,9%) e Italia (20,1%) che coprono da sole oltre il 74% delle aree Ue. Il maggior numero di aziende si registra in Romania (900mila produttori, il 34,4% dell’Ue), Spagna (500mila, 20,8%) e Italia (400mila, 15,3%). Le aziende francesi sono in media le più grandi del continente, 10,5 ettari, quelle italiane sono a meno di 2 ettari. Italia, Francia e Spagna sono anche i paesi con più ettari dedicati alla produzione di vini Dop e Igp.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website