|  | 

Vino News

Slow Wine 2013

Stampa Articolo
Salgono a 1909 le cantine recensite nella terza edizione di Slow Wine, la guida di Slow Food Editore che narra il mondo del vino e quest’anno spegne tre candeline. Anche quest’anno, infatti, Slow Wine racconta le storie di produttori e vignaioli, svelandone tecniche, tradizioni e problematiche, oltre a presentare le caratteristiche organolettiche dei 23000 vini degustati. 
«Molte le novità dell’edizione 2013», spiegano i curatori Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni. «Chi si presenta nelle aziende segnalate “guida alla mano” avrà uno sconto del 10% sul vino acquistato. Questo perché ci siamo resi conto che Slow Wine sta invogliando un numero sempre maggiore di appassionati a visitare le cantine di persona. Passando poi ai riconoscimenti, abbiamo deciso di dare a Chiocciole e Vini Slow una connotazione più puntuale e focalizzarci maggiormente sul rapporto qualità prezzo».
Accostarsi alla realtà produttiva laziale ha imposto ai curatori di Slow Wine 2013 una serie di approfondite riflessioni, imprescindibili per la piena comprensione di quello che si può definire un vero e proprio crollo del settore enologico regionale. Un dato su tutti: il Censimento Generale dell’Agricoltura 2011, a cura dell’Istat, mostra che dal 2000 a oggi le aziende vitivinicole sono diminuite del 70,5% e gli ettari vitati si sono ridotti del 45,7%. In nessuna altra zona italiana si registra un calo così impressionante. Tuttavia dalle degustazioni emerge che i produttori di alcune aree continuano a crederci: Cori ormai può essere considerata una denominazione affidabile, e i Cesanese del Piglio, Affile e Olevano Romano si sono mossi bene. Buoni anche i risultati delle tante Igt da aleatico e grechetto nel Nord della regione. Zoppicano un po’ i Frascati, che in molti casi hanno risentito dell’innalzamento climatico estivo del 2011.
Ecco i numeri del Lazio
Riconoscimenti alle cantine:
–       3 Chiocciole
Il simbolo viene assegnato a una cantina per il modo in cui interpreta valori (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con Slow Food. I vini di una Chiocciola rispondono anche a un criterio di buon rapporto tra qualità e prezzo, tenuto conto di quando e dove sono stati prodotti.
–       3 Monete
La Moneta segnala i produttori che offrono la possibilità di bere ottimi vini a un prezzo conveniente.
–       2 Bottiglie
La Bottiglia identifica le cantine che vantano una gamma complessiva di prodotti di alto livello.
Riconoscimenti ai vini:
–       5 Vini Slow
Il Vino Slow, oltre ad avere una qualità organolettica eccellente, riesce a condensare nel bicchiere caratteri legati a territorio, storia e ambiente, tenendo in considerazione il rapporto qualità-prezzo e le caratteristiche di produzione.
–       1 Grande Vino
I Grandi Vini rappresentano le migliori etichette selezionate in ogni regione. 
–       5 Vini Quotidiani
I Vini Quotidiani sono ideali per chi cerca bottiglie da mettere in tavola con maggiore frequenza, a prezzi contenuti ma alto valore qualitativo.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website