|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Santa Rosalia, u fistinu dei palermitani

Stampa Articolo

Tradizione e folklore nel segno dell’accoglienza: questi gli ingredienti della festa più attesa a Palermo, che la cantina Baglio di Pianetto celebra quest’anno con una serie di iniziative speciali

Palermo, oltre che Capitale della Cultura Italiana 2018, è anche Capitale dell’accoglienza: lo dimostrano le migliaia di turisti che in questi giorni ne affollano le strade, le spiagge, i ristoranti e le notti del suo centro storico, e che continueranno a farlo per il resto dell’estate. Tuttavia, accoglienza è una parola di senso più ampio, fondendo in sé concetti come quello di contatto tra culture, costumi e abitudini diverse, un sincretismo di cui oggi Palermo è lo specchio e che che sarà ancor più evidente la notte di domenica 14 luglio, in occasione della celebrazione del Festino di Santa Rosalia, u fistinu per i palermitani. Accoglienza, quindi, che si traduce anche (e forse soprattutto) nella volontà di far conoscere la propria città e le proprie usanze ad ospiti e amici che, venendo da lontano, ne sono ancora ignari.

Da questo desiderio nasce l’iniziativa di Baglio di Pianetto, azienda vitivinicola con sede a Santa Cristina Gela, la campagna di Palermo, che ha voluto invitare in uno dei più apprezzati ristoranti emergenti della scena palermitana, la Locanda del Gusto, un gruppo di giornalisti italiani e internazionali per osservare da una postazione privilegiata – i 4 Canti – la notte più sentita dagli abitanti della città, quella del Festino.

“La nostra intenzione – dichiara l’Amministratore Delegato dell’azienda, Renato De Bartoli – è quella non solo di dare un saggio dei più caratteristici sapori della cucina palermitana, rielaborati in chiave gourmet dallo chef Tommaso Stancampiano, ma anche di far conoscere una notte con poche eguali al mondo a coloro non l’avevano mai vissuta, i quali così invoglieranno molti altri, in futuro, a scoprirla. Germania, Stati Uniti, Russia, Brasile, Taiwan, Inghilterra, Polonia, Bulgaria, Cile: il parterre dei giornalisti nostri ospiti è quanto di più variegato possibile, incontrando appieno lo spirito multiculturale e multietnico di Palermo”.

E le iniziative dell’azienda di Santa Cristina Gela non terminano qui. Novità dell’estate, infatti, è la mappa della città e del centro storico con indicati, oltre a strade, mercati, monumenti e musei, ben 87 tra winebar, enoteche e ristoranti: “È il nostro modo – spiega l’A.D. Renato De Bartoli – di dare un affettuoso benvenuto a coloro che visitano Palermo per la prima volta. Inoltre, abbiamo voluto premiare tutti quei locali che hanno scelto Baglio di Pianetto come protagonista della propria carta dei vini, consentendo di radicarci nel profondo di una città a cui, per vicinanza geografica e spirito, siamo intimamente legati”.

Antonio Forestieri

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website