|  | 

Cibo News

Proibizionismo e anni ’20… a Roma al Jerry Thomas

Stampa Articolo
Se l’Italia è la culla del buon mangiare… il tutto deve essere accompagnato anche dal buon bere.

Sempre ben accetti i consigli sui Club e nuove location dove poter sorseggiare e degustare distillati, drink o come preferisco definirle… “pozioni” tra le mani di sapienti barman capaci di far roteare Boston shaker e misurini.

Questa volta seguo il consiglio di Stefano Lucio Dettori, appassionato e socio Slow Food che mi presenta uno dei locali più cool della Capitale.

A Roma i buoni cocktail bar non sono mai stati numerosi, ma da qualche anno Roma ospita il Jerry Thomas Speakeasy, uno dei migliori cocktail bar al mondo (almeno secondo la classifica dei Best Bars di Drinks International, che lo mette al 19° posto).

Come dice il nome Speakeasy, il locale si ispira agli anni ’20 ed al Proibizionismo. Bisogna perciò avere una password per entrare, che è necessario cercare sul sito rispondendo ad una domanda sul mondo dei cocktail (nel mio caso la domanda era sul nome del bar in cui è stato creato il Negroni, cioè il Caffè Casoni a Firenze).
Il locale è nato dalla passione di tre dei migliori bartender della capitale, Antonio Palapiano, Roberto Artusio e Leonardo Leuci.

Il locale si trova in Vicolo Cellini 30. L’ingresso è una porticina anonima, solo un campanello con su scritto Prof. Jerry Thomas. Jerry Thomas era infatti il nome della persona che ha scritto il primo libro sull’arte di miscelare i cocktail, chiamato “Professore” per le sue conoscenze.

Se la procedura per entrare è un pò complicata, una volta dentro ci si trova in un paradiso dei cocktail!

Purtroppo si tratta di un paradiso un pò piccolo, senza tanti posti (sempre meglio prenotare) e fumoso: si tratta infatti di un club (la prima volta bisogna pagare un’iscrizione di 5 euro) in cui è consentito fumare.

L’ambiente è ispirati agli Speakeasy newyorkesi, un salotto in art decò, con il bancone in fondo. Anche i bartender ed i camerieri sono vestiti in linea con il locale, spesso con barbe, baffi, brettele e bombette.

A parte questo, però i cocktail sono tutti curatissimi e buonissimi, anche molto particolari.

Particolare è certamente il Punch del Giorno, che viene servito… in una tazza da tè (con biscottino a fianco)!

Jerry Thomas Speakeasy è in Vicolo Cellini 30.

di Stefano Lucio Dettori e Silvia Lunardo

Tags

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website