|  | 

Cibo News

Ristorazione estiva stimate perdite per 392 mln

Stampa Articolo
Il 40% degli italiani farà almeno un viaggio di vacanza nel periodo compreso tra luglio e settembre. Nel 2008, la quota era del 48%.

L’impatto sui consumi è significativo: meno 2,2 miliardi di Euro per il 70% distribuiti su tre settori: servizi ricettivi, trasporti e ristorazione, quest’ultima con -392 milioni di Euro.

Il calo del movimento turistico estivo condizionerà pesantemente i risultati dell’intero anno per il quale la stima è 55 milioni di presenze di origine interna in meno rispetto al 2011.

È quanto afferma la Federazione Italiana Pubblici Esercizi sulla base dei dati sul turismo estivo 2012 del centro Studi Fipe.

Durante l’estate i viaggi per motivi di vacanza saranno 32 milioni, l’8,8% meno del 2011 ed il 27% meno del 2008, quando il numero superò quota 44 milioni. Negli ultimi quindici anni non era mai stato toccato un valore così modesto. In termini di presenze la stima è di 302 milioni con una flessione del 9,8% sul 2011 e del 25% sul 2008.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website