|  | 

Vino News

Prosecco Superiore e biodiversità

Stampa Articolo
Conoscere la natura per valorizzare le colline di Conegliano Valdobbiadene e le sue produzioni, primo fra tutti il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore.
Con questo scopo il Consorzio di Tutela (www.prosecco.it), in collaborazione con Veneto Agricoltura, ha promosso la ricerca che porterà alla catalogazione delle comunità vegetali presenti in collina, al fine di proteggere la biodiversità di questo angolo del Veneto candidato a divenire patrimonio Unesco.
Parallelamente, il Dipartimento di Biologia sta allestendo un erbario della Denominazione in cui vengono rappresentati e conservati campioni delle piante rilevate. Questa banca dati oltre ad aver già evidenziato la presenza di circa 200 specie vegetali differenti all’interno dei vigneti del Prosecco Superiore, permetterà di ottenere dei modelli in cui verrà valutato l’effetto di fattori naturali e di fattori legati all’opera dell’uomo sulla diversità vegetale dei vigneti.
La ricerca mira ad evidenziare anche le differenze fra le singole sottozone della denominazione Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Proprio la varietà dei microclimi, infatti, è alla base della diversa qualità dei vini e su questo principio si basa la tipologia Rive, prodotta con uve provenienti dalle singole sottozone, spesso le più belle e vocate.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website