|  |  |  | 

Cibo News In primo Piano Senza categoria

Prosciutto di Modena, riflettori puntati su Usa e Giappone

Stampa Articolo

Risultati 2017 stabili: nel 2017 prodotti oltre 70 mila prosciutti per un valore al consumo pari a 13 milioni di euro

E’ tempo di bilanci per il Prosciutto di Modena Dop che ha chiuso il 2017 con una produzione stabile rispetto al 2016. Sono state infatti prodotte 70 mila cosce per un valore alla produzione di 7 milioni di euro e al consumo di 13 milioni di euro. Il risultati positivi dimostrano ancora una volta come il segmento del pre affettato continui ad essere un canale importante che assorbe all’incirca il 15% della produzione totale: una soluzione molto apprezzata dal consumatore grazie alla sua praticità di utilizzo. 

“Il 2017 è stato un anno tutto sommato positivo”, commenta Davide Nini, presidente del Consorzio del Prosciutto di Modena, unico tra i prosciutti Dop ad avere una stagionatura minima di 14 mesi, “anche se c’è ancora tanto da fare affinché il mercato interno possa veramente decollare come ci auspichiamo; siamo soddisfatti dei risultati nei mercati esteri che, per quanto riguarda i Paesi Ue, risulta molto apprezzato in Germania, Inghilterra e Francia”. Guardando invece ai Paesi Extra Ue, il Consorzio del Prosciutto di Modena, relativamente piccolo visto che raggruppa 9 produttori, sta puntando al mercato Usa e a quello Canadese, avviando anche diversi contatti in Giappone.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website