|  |  |  |  | 

EVENTI In primo Piano NEWS VINI & OLI

Poggio Le Volpi a Emergente Sala 2019 – Vitigno Italia – NAPOLI 20-21 MAGGIO

Stampa Articolo

Poggio Le Volpi non è solo sapienza nella costruzione di grandi vini ma anche grande passione per la loro presentazione, per i loro abbinamenti e, soprattutto, per la formazione delle nuove professionalità che sono il futuro del settore non solo vitivinicolo ma anche ristorativo. Con l’avventura nel cibo iniziata con la nascita di Barrique by Oliver Glowig e di Epos, il bistrot griglieria (posto sempre sotto la supervisione dello chef tedesco), Felice Mergè e Rossella Macchia si sono confrontati con nuove professionalità da gestire e hanno scoperto quanto bisogno di formazione ci sia in questo settore. Hanno quindi aderito con grande entusiasmo al richiamo di Luigi Cremona, critico gastronomico di livello internazionale, curatore della Guida ristoranti del Touring Club e creatore delle competizioni professionali Emergente chef, Emergente Pizza chef ed Emergente Sala, per far parte di questo bellissimo progetto che punta a dare forza alle giovani nuove leve. Rossella Macchia sarà in giuria con lo chef Oliver Glowig durante la selezione per emergente Sud che si svolge durante la Manifestazione Vitigno Italia presso Castel dell’Ovo a Napoli. Infatti, la competizione più cool del mondo per i professionisti della sala è giunta a buon punto per il 2019: già sono stati individuati i primi 4 finalisti del nord che sono Giuseppe Laboragine (Del Cambio * Torino), Gabriele Bianchi (il Marconi di Sasso Marconi Bologna), Daniele Rinzivillo (Palazzo Matteotti Milano), Gianmarco Merazzi (Osteria degli Spiriti a Lecce). Si prosegue dunque con la Selezione del Sud con due giorni di gare per i giovani under 30 che affronteranno una serie di esami teorici e pratici di fronte ad una giuria di noti professionisti del settore. Durante le prove verranno proposti anche i vini di Poggio le Volpi che i ragazzi in gara dovranno saper raccontare, servire e valorizzare rispetto ai piatti serviti. I concorrenti in gara sono Daniela Briola (Masseria Guida), Ivana Iemmolo (VotaVota, Marina di Ragusa), Giuseppe Zuottolo (L’Olivo Gourmet Restaurant ad Anacapri), Gennaro Graziano (Veritas a Napoli) Laura Carollo (Aja Mola a Palermo), Carlo Gallo (Abbruzzino a Catanzaro), Michelina Giordano (Il Bikini a Vico Equense), Stefano Zimeo (Le Monzù a Capri), Alessandra Quattrocchi (Modì a Torregrotta – ME), Annalisa Piccolo (Markus a San Paolo Bel Sito -NA), Giuseppe Ventriglia (Le Due Torri a Presenzano – CE) e infine Antonio Clemente Biscione (Streat “Umori e Sapori” a Cancellara – PZ). I ragazzi affronteranno diverse prove: lunedì 20 maggio la prima prova pratica e una prova sul caffè nella mattinata di martedì 21 maggio. Il clou dell’evento sarà dalle 15 alle 22 di martedì 21 maggio a Castel dell’Ovo quando si svolgeranno le prove teoriche e un buffet a chiusura per la seconda prova pratica, prima della premiazione finale in cui si decreteranno i due finalisti del Sud!

Poggio le Volpi
35 ettari di terreni con suolo vulcanico nel cuore dei Castelli Romani, in quel di Monte Porzio Catone, a soli pochi chilometri di distanza dalla Capitale. L’intento è fin da subito quello di dare vita a vini del territorio, valorizzandone la ricchezza ampelografica. È così, selezionando solo i vitigni più adatti (Malvasia del Lazio e Trebbiano in primis) e le uve migliori, utilizzando tutta la sapienza familiare e spinti dalla passione che batte in Felice e Armando Mergè, sono nati dei vini di grande levatura come l’Epos Frascati Superiore Docg, l’Asonia Frascati Doc Spumante, il Donnaluce Lazio Igp (a base di Greco e Chardonnay), il rosso di punta Baccarossa Lazio Igp (dove è protagonista l’autoctono Nero Buono). Inoltre, Felice Mergè ha aderito alla Doc Roma sia con un vino base che con un riserva che già ha ricevuto premi importanti dalle più note guide di settore.

BARRIQUE by OLIVER GLOWIG
Barrique nasce dal desiderio di Felice Mergè di chiudere un cerchio: fare ottimi vini, offrire una grande cucina. Trovare il compagno giusto non è stato facile e solo dopo l’incontro con Oliver Glowig, il suo progetto prende forma. Con lui decidono di mettere entrambi la propria firma su un ristorante che deve realizzare l’unione delle loro migliori qualità e che può diventare uno dei punti di riferimento enogastronomici nel panorama italiano e internazionale. Oliver Glowig, chef due volte 2 stelle Michelin. Dal 2001 in Italia, prima a Capri dove prende subito le stelle ed i 17/20 delle guide de L’Espresso che lo inserisce perciò di diritto fra i Top Italiani, e poi nel 2010 a Roma presso l’Hotel Aldrovandi Villa Borghese. Il successo è immediato, anche qui, fino alla conquista delle 2 stelle Michelin nel 2012, dopo soli otto mesi di apertura del locale. Nel 2017, accoglie con grande entusiasmo la proposta di Armando e di suo figlio Felice Mergè di diventare executive chef di Barrique. L’eccellenza delle materie prime è fondamentale per una cucina di alto livello, ma deve essere accompagnata da fantasia, passione e meticolosità, tutte doti che convivono in Oliver, che riesce a coniugare la disciplina e la precisione derivanti dalla sua origine tedesca con la creatività e l’inventiva italiane

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website