|  |  |  |  | 

BIRRIFICI Cibo News In primo Piano NEWS

Per San Valentino regala i saponi alla birra di “La Beer Epoque”

Stampa Articolo

3 linee di prodotto, manufatti artistici e tanti accessori in stile belle epoque: nel cuore di Bruxelles, Amy Lam ha avviato la sua attività che fonde due antiche tradizioni del Belgio: sapone e birra.
In Belgio, Francia e Germania stanno diventando un vero e proprio “must have” tra gli appassionati di cosmesi e articoli per la casa e da qualche giorno sono disponibili anche in Italia, come splendida idea regalo per San Valentino: sono i saponi alla birra di “La Beer Epoque”, saponeria artigianale fondata nel cuore di Bruxelles dall’imprenditrice Amy Lam, che, in pieno lockdown, ha deciso di unire in un inedito connubio birra e saponi, due grandi tradizioni artigianali del Belgio.
Le ricette dei saponi La Beer Epoque contengono fino al 40% di birra, selezionata tra etichette rigorosamente “made in Belgium”, che conferiscono proprietà diverse ad ogni linea di prodotto: Leffe, Duvel, Trappist Rochefort, Chimay Bleue e molte altre ancora. Dando libero sfogo alla creatività e alla sua passione per ricamo e cucito, Amy Lam realizza anche oggetti artistici in sapone, e propone sul suo sito custodie da viaggio porta saponi in rete o in tessuto, perfette per la casa e la palestra, guanti per la pulizia del viso e la rimozione del make-up, fasce esfolianti per la schiena e porta asciugamani in corda. Tutti i prodotti possono essere ordinati sul sito https://www.labeerepoque.be/en/
La miscela di luppolo, lievito, sali minerali e aminoacidi contenuta nella birra dona ai saponi di La Beer Epoque straordinarie proprietà idratanti, nutrienti, esfolianti e purificanti, ideali per la cura della pelle e dei capelli. Agli estratti naturali del luppolo, nello specifico, si devono particolari effetti antimicrobici, astringenti, tonici e lenitivi, oltre ad una piacevole profumazione che rimanda alle note dolci del malto e del caramello. Il tutto accompagnato da una schiuma morbida e vellutata, che non appiccica e si sciacqua facilmente, grazie ad ingredienti di origine esclusivamente naturale, senza additivi chimici che irritano la pelle.
La Beer Epoque ha sviluppato tre linee di prodotto, a cui se ne aggiungerà presto una quarta attualmente in corso di sperimentazione: si parte con Essentials E, saponi idratanti a base di birra bionda, burro di karitè, olio d’oliva e di cocco, perfetti per le pelli che necessitano di coccole delicate. Disponibili anche in versione esfoliante, sono caratterizzati dall’assenza di aromi, profumi e coloranti, per il massimo della naturalezza. Segue il sapone Sudoral, ideale per chi è sempre in movimento, disponibile nelle declinazioni giorno e notte: dopo un duro allenamento o alla fine una impegnativa giornata lavorativa ci si può rinfrescare con il sapone alla birra Sudoral-Day profumato al Patchouli e alla citronella. Sudoral-Night, invece, agli oli essenziali di legno di cedro, buccia d’arancia e lavanda, è perfetto per un bagno caldo prima di coricarsi, al termine di una nottata di divertimento in discoteca. Entrambe le varianti sono a base di birra scura e contengono burro di cacao, olio di avocado e di oliva, estratti di caffè e carbone vegetale. Decisamente particolari sono infine i saponi Fruitas, che combinano birre Lambic con gli aromi naturali di agrumi, mela e ciliegie: questi prodotti sono ideali per le pelli secche, grazie all’aggiunta di burro di mango, olio d’oliva e di cocco.
“Oltre ad essere una bella idea regalo per San Valentino – commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles – i saponi di La Beer Epoque sono un esempio della tenacia di tanti piccoli imprenditori che hanno deciso di investire a Bruxelles, sfidando la congiuntura economica sfavorevole. Bruxelles è particolarmente aperta e ricettiva in questo senso: per gli imprenditori italiani che desiderano attivare una start-up o un’attività in loco esiste Hub Brussels, ente istituzionale che fornisce tutto il supporto specializzato necessario, promuovendo anche lo sviluppo del network di vendita in loco e, se necessario, le esportazioni”.https://visit.brussels/it
Visit Brussels è l’ente di promozione del turismo della Regione di Bruxelles. Il suo obiettivo è ampliare e consolidare l’immagine della capitale di 500 milioni di europei: al suo interno collaborano 6 dipartimenti che si occupano di aspetti specifici. Il reparto Meetings & Conventions progetta l’organizzazione di congressi nei settori associativo, medicale, corporate e scientifico. Il dipartimento Cultura e Turismo promuove la ricchezza del patrimonio artistico della città e valorizza il suo tipico stile di vita, mentre il reparto Promozione delle Vendite collabora con i professionisti della filiera turistica come tour operator, agenti di viaggio e incentive house. Fanno parte dell’ente anche la sezione Comunicazione, che progetta e realizza siti internet, supporti offline e gadget, Grandi Eventi, che organizza feste, eventi culturali e sportivi, ed infine il reparto Cinema, che agevola le riprese cinematografiche in città. Dal 1° settembre 2017 Visit Brussels ha aperto una sede a Milano che ha lo scopo di sviluppare una strategia di promozione turistica dedicata al mercato italiano. https://visit.brussels/it

     

     

     

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website