|  | 

In primo Piano

Parmigiano Reggiano: record produzione 2017

Stampa Articolo

Le 3,65 milioni di forme rappresentano il livello più alto nella storia del formaggio simbolo della cucina italiana nel mondo

Con una crescita del 5% in termini di produzione, il Parmigiano Reggiano archivia un annata straordinaria che promette rilessi più che positivi anche per il 2018. Il Bilancio Preventivo 2018, approvato nel corso dell’Assemblea Generale dei Consorziati tenutasi nei giorni scorsi a Parma, prevede la cifra record di 33,4 milioni di euro di ricavi totali (contro i 25,2 del 2017, con un incremento superiore al 30%). 

Saranno ben 20,3 i milioni di euro (contro i 14,3 del 2017) destinati a investimenti promozionali per lo sviluppo della domanda in Italia e all’estero: 7 in più rispetto all’anno precedente. Proprio l’export rappresenta una delle leve principali per sostenere l’incremento della produzione: i milioni stanziati per lo sviluppo dei mercati esteri (l’obiettivo è una crescita annua del 2-3%) sono 8, di cui 2,5 per nuovi progetti Paese. 

Per quanto riguarda l’Italia, l’investimento in attività promozionali, tra programmi in-store, campagne pubblicitarie, sponsorizzazioni, fiere ed eventi, vendite dirette, ammonterà a 12,3 milioni di euro. Una ulteriore, importante, voce del Bilancio Preventivo 2018 è rappresentata dai 2,14 milioni di euro destinati al programma di sorveglianza straordinaria delle ditte di grattugia e dei laboratori di porzionatura, nonché ad azioni di ricerca scientifica, e sviluppo delle azioni di vigilanza.

La sfida che attende il Consorzio di tutela è ora quella di collocare il Parmigiano Reggiano sul mercato a un prezzo remunerativo: nel 2018 si dovrebbe registrare, infatti, un ulteriore incremento della produzione che porterà il numero delle forme a quota 3,7 milioni.

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website