|  | 

Ricette

Panzanella toscana

Stampa Articolo
Ecco una preparazione estiva e un po’ antica, che deriva dalla tradizione popolare di riutilizzare il pane raffermo. Indubbiamente rimane un grande classico di origine toscana, che grazie alla sua freschezza e alla facilità di esecuzione risulta sempre gradito sulle tavole non solo italiane.

Ingredienti: Aceto di vino bianco, basilico, cetrioli, cipolla rossa di Tropea, pane casareccio o toscano raffermo, pomodori maturi da insalata, sale e pepe, olio e.v.o. toscano

Procedimento: Tagliate la cipolla a fettine sottili e mettetela in ammollo in una ciotolina ricoprendola con acqua e un cucchiaio di aceto per almeno due ore. Sbucciate il cetriolo e tagliatelo a fettine sottili. Quindi tagliate i pomodori a cubetti e tenete le verdure così tagliate da parte. Affettate 4 fette di pane abbastanza grosse, togliete loro la crosta e bagnatele (senza ammollarle troppo) con una soluzione di acqua fredda e aceto (1 cucchiaio), fino a farle divenire soffici e ammorbidirle senza spappolarle.

Strizzate quindi delicatamente le fette di pane senza però romperle, e spezzettatele grossolanamente in una zuppiera o insalatiera capiente, dove aggiungerete la cipolla di Tropea (scolata della sua acqua di ammollo), i pomodori senza semi e tagliati a dadini, il cetriolo sbucciato e affettato sottilmente, e le foglie di basilico spezzettate a mano.

Amalgamate delicatamente. Condite il tutto con del sale, pepe e un po’ d’olio extravergine d’oliva, e altro aceto secondo i gusti personali.

Mettete poi la panzanella in frigorifero per almeno un’ora in modo che i sapori si diffondano e si mescolino per bene, e al momento di servire, condite con altro olio extra vergine a piacere.

Tags

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website