|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Museo dell’Olivo Carlo Carli: porte aperte a Pasquetta

Stampa Articolo

Numerose le iniziative in programma anche per i piccini: dalla caccia al tesoro all’interno degli spazi museali, alle visite al Laboratolio

Una iniziativa che si ripete con successo ormai da cinque anni e coinvolge di volta in volta sempre più numerosi visitatori – imperiesi e  italiani – in visita in città e turisti internazionali in vacanza nel ponente ligure. Fratelli Carli, la storica azienda olearia di Imperia, nel ponente ligure, che dal 1911 produce e distribuisce per corrispondenza i propri prodotti in Italia e in diversi paesi nel mondo, lunedì 2 aprile terrà aperto, straordinariamente, il suo Museo dell’Olivo Carlo Carli che, per l’occasione, avrà anche ingresso gratuito.

Tante le iniziative in programma per l’occasione anche per i piccini: questi ultimi potranno infatti partecipare a un’avvincente caccia al tesoro all’interno degli spazi museali seguendo indizi preziosi, così come sperimentare l’odore e il gusto dell’olio nello spazio Laboratolio, pensato per loro.

Non mancheranno poi le visite guidate per i gruppi. Vista l’affluenza dei visitatori provenienti dall’estero, sono disponibili le audio guide in 4 lingue – italiano, tedesco, inglese e francese – che prevedono un tempo stimato per la visita di almeno un’ora. Questo museo, sorprendente per la sua ricchezza, rappresenta l’omaggio che l’azienda ha voluto dedicare alla nobile pianta dell’olivo che da oltre cinquemila anni accompagna la cultura e la vita quotidiana dell’uomo del Mediterraneo.

Recentemente ribattezzato Museo dell’Olivo Carlo Carli, intitolato al compianto Cav. del Lav. Carlo Carli, che ne fu fondatore, contiene al suo interno la più completa e ampia raccolta presente in Italia di reperti archeologici, oggetti e attrezzi legati al mondo della pianta dell’olivo e dell’olio, dall’antichità ai giorni nostri. Nell’anniversario dei 25 anni del Museo, appena trascorso, proprio a Carlo Carli è stata dedicata una sala: collocata a conclusione del percorso espositivo, questa custodisce i due pezzi più significativi, quelli da cui si è poi sviluppata l’intera collezione, e documenta anche con schizzi, bozzetti e appunti, il nascere di questa istituzione privata che rappresenta oggi la prima attrazione turistico/culturale di Imperia. Realizzato con passione e rigore scientifico, tanto da meritarsi la “Menzione speciale Museo dell’anno” non appena inaugurato, questo straordinario museo (www.museodellolivo.com) conduce il visitatore verso un affascinante viaggio nello spazio e nel tempo che, da Oriente ad Occidente del Mare Nostrum, coinvolge le grandi civiltà della storia. Attraverso 18 sale tematiche, ne è protagonista la pianta dell’olivo con i suoi molteplici doni e le sue valenze simboliche.

“Non potevamo rinunciare – spiega Claudia Carli brand marketing manager Fratelli Carli – alla ormai consueta tradizione di ospitare gratuitamente tutti coloro che vorranno farci visita nel giorno di Pasquetta. Si tratta per noi di un’opportunità che ci fa piacere offrire alla nostra comunità e a tutto il pubblico in visita a Imperia, per un giorno di festa diverso dal solito, all’insegna della nostra cultura mediterranea. Un’occasione da non perdere per venire a vedere il recente restyling del Museo. Il nostro desiderio, che era quello del nonno, rimane quello di valorizzare il patrimonio culturale mediterraneo attraverso la sacra pianta dell’olivo a cui la nostra azienda deve molto”.

Lorenzo Martorana

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • LA PASTICCERIA BESUSCHIO

    LA PASTICCERIA BESUSCHIO

    La pasticceria Besuschio ha una storia lunga 173 anni, 6 generazioni e una visione aperta al mondo. 173 anni sono un periodo lunghissimo, se solo ci si sofferma a pensare a tutti i cambiamenti che

  • CECILIA YAP IN CONCERTO A ROMA

    CECILIA YAP IN CONCERTO A ROMA

    Martedì 25 settembre alle ore 20.30 si terrà a Roma il concerto lirico di Cecilia Yap “Le atmosfere malesi incontrano la lirica”. Il soprano malese di fama internazionale si esibirà ad Ostia, precisamente nel Chiostro

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website