|  | 

Cibo News

McCurry: 12 scatti per Slow Food

Stampa Articolo
Quando i Difensori della Terra incontrano il genio di Steve McCurry ciò che ne deriva è pura arte, tanto più sublime se a goderne è il progetto Slow Food “10.000 orti in Africa”.

Dodici scatti per immortalare le imprese eroiche di chi ogni giorno si batte con coraggio, orgoglio e dedizione per preservare le tradizioni alimentari africane, rappresentando una speranza per le comunità locali, che in questo modo possono guardare verso un futuro migliore.
Ecco che il Calendario 2015 promosso da Lavazza e da Slow Food e presentato al Salone del Gusto, si fa portavoce di questo progetto in cui si coadiuvano qualità e sviluppo sostenibile al fine di creare, entro il 2016, 10.000 orti nelle scuole e nei villaggi africani.

Ph. Steve McCurry

“Dobbiamo ritornare a dare valore al cibo – spiega Petrini, Presidente e Fondatore di Slow Food – Non è più possibile tollerare che l’Africa veda negata la sovranità alimentare delle proprie comunità: siamo tutti Africani, figli di un’unica terra madre e condividiamo tutti la stessa umanità. Il progetto The Earth Defenders ci dice che dobbiamo essere al fianco di questo continente, complici del suo riscatto, coscienti e fieri del fatto che il nostro impegno non è carità, ma restituzione”.

Il progetto 10.000 orti in Africa nasce per favorire la conoscenza dei prodotti locali e della biodiversità, promuovendo l’uso del territorio come fonte di nuove opportunità e aspettative di vita migliori. Realizzare orti buoni, puliti e giusti è dunque il primo passo per consegnare alle nuove generazioni un futuro più prospero, facendogli comprendere l’importanze del loro territorio, dal quale possono trarre guadagno cambiando realmente le cose.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website