|  | 

Degustazioni

Masseto 2010

Stampa Articolo
Il Masseto 2010 è il primo vino italiano del Liv-Ex ad arrivare sul mercato italiano e internazionale. Un cru prodotto unicamente con uve Merlot provenienti da un vigneto di soli sette ettari. L’eccezionale terroir e la cura nella produzione, sin dalla nascita, fanno di Masseto uno tra i migliori vini al mondo, premiato e elogiato dalle più autorevoli guide del settore, e primo italiano ad entrare nella Place de Bordeaux nel 2008 con l’annata 2006, En Livrable.

Nella cantina ogni singolo lotto del vigneto è vinificato separatamente. Il Merlot viene poi affidato alle cure del tempo. Masseto trascorre una prima fase di invecchiamento di 12 mesi in barrique nuove mantenendo la separazione dei lotti raccolti, poi, a seguito della creazione del blend torna nelle barrique per un ulteriore periodo di 12 mesi. Dopo questi 24 mesi il vino ha un ulteriore affinamento di 12 mesi in bottiglie. Così, a tre anni dalla raccolta, il Masseto è pronto per essere commercializzato.

Le perfette condizioni climatiche e geologiche hanno portato in un ventennio, la prima annata di Masseto venne prodotta nel 1986, ad ottenere riconoscimenti nazionali ed internazionali: Wine Spectator ha premiato il Masseto del 2001 con il massimo punteggio (100/100) e Wine Advocate ha conferito 99/100 a Masseto 2006. Inoltre il Masseto vede la presenza costante ai vertici delle principali guide enologiche italiane, Gambero Rosso, Espresso, Veronelli, Duemilavini AIS, Luca Maroni.

La degustazione
“Il clima fresco del 2010 ci ha regalato un’espressione decisamente elegante e di grande complessità aromatica. Il colore è intenso e cupo, all’olfatto si percepisce una grande intensità fruttata sottolineata da note finemente speziate e minerali” – spiega Axel Heinz, direttore di produzione ed enologo, che aggiunge – “in bocca è leggermente meno opulente rispetto alle annate più calde ma è caratterizzato da una trama tannica fitta e densa, di grande lunghezza e fermezza. Il finale si prolunga su note finemente tostate e cioccolatose. Un grande Masseto di finezza ed eleganza, ma sempre maestoso”.
Tags

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website