|  |  | 

In primo Piano itinerari enogastronomici

Maratea, l’estate comincia a Villa Cheta

Stampa Articolo

In Basilicata, lungo la costa tirrenica, la primavera è già estate: viaggio inebriante tra spiagge, riserve naturali, grotte e sapori mediterranei

Sono le più autentiche fragranze del Mediterraneo ad avvolgere il giardino di Villa Cheta di Maratea, in Basilicata, regione al terzo posto nella classica del New York Times delle mete da scoprire nel 2018. Le essenze delle piante di mirto, bouganville, limoni e gelsomini inebriano l’elegante e accogliente villa Liberty dai fregi floreali che richiamano l’Art Nouveau. Un picco di bellezza a strapiombo sul mare, con una vista speciale sulle acque cobalto e sulla spiaggia dalle sfumature rosa, bianche e nere. Una gradinata scende dalla villa, per arrivare direttamente sulla sabbia di Porticello, tra le preziose delle tante che costellano questo angolo naturale sul Mar Tirreno.

Qui, la primavera è un tripudio di profumi e colori: quelli del mare, che cambia le proprie sfumature a seconda che lo si guardi dalla riva, navigando su una barca a vela, o immersi in una delle sorprendenti grotte da scovare lungo il litorale più roccioso, come quella del Dragone, la più grande cavità naturale della Basilicata. Per non parlare dei colori della vegetazione rigogliosa che cresce lungo il paesaggio che incornicia il mare e nel giardino dell’hotel, tra alberi secolari e fiori.

Uno spettacolo di cui si può godere da tutte le stanze, arredate in stile d’epoca con stoffe pregiate, pizzi e antichi specchi. All’esterno, una bio piscina con acqua salata rende rilassanti le giornate nella villa. Mentre il ristorante regala esperienze gastronomiche autentiche, lasciando assaporare agli ospiti delizie della tradizione locale, frutti di mare freschi e sapori dell’orto mediterraneo. Non mancano menu vegetariani, vegani e senza glutine. Nello stesso stile del ristorante, la ricca colazione viene servita ogni mattina sulla terrazza, con torte fatte in casa, frutta e prodotti di stagione. Di sera, invece, il patio diventa il belvedere privilegiato per ammirare il tramonto sul golfo, assaporando un romantico aperitivo.

Tutt’intorno, un universo naturale da scoprire: i paesi e le aree naturalistiche della Basilicata, le esplorazioni del mare in barca a vela (che si possono organizzare a partire da Villa Cheta) lungo i 30 km della costa di Maratea e nel Golfo di Policastro, fra alti costoni rocciosi, torri del XVI secolo e calette nascoste. L’hotel organizza anche passeggiate lungo antichi sentieri, con la guida di un geologo, tour nelle grotte, pic-nic, passeggiate a cavallo, itinerari nel Parco del Pollino Patrimonio Unesco. E a sole 2 ore e 35 minuti di auto c’è l’imperdibile Matera, Capitale della Cultura 2019, una delle città tra le più antiche del mondo il cui territorio custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico fino ai giorni nostri.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Pescara, città di mare e di terra

    Pescara, città di mare e di terra

    Pescara è una piccola città abruzzese, che si trova sul mare. Una realtà molto tranquilla, rispetto ai miei standard. Durante l’estate è una città piuttosto viva, in quanto la sua economia è basata principalmente sul

  • AL VIA I LAVORI PER “BASILICATA OPENSPACE”

    AL VIA I LAVORI PER “BASILICATA OPENSPACE”

    Il 10 ottobre sono iniziati ufficialmente i lavori per la realizzazione di “Basilicata OpenSpace” lo spazio multifunzionale progettato da APT Basilicata da allestire al piano terra del Palazzo dell’Annunziata, a Matera, precisamente in Piazza Vittorio

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website