|  | 

Prodotti

La UE punta sull’olio d’oliva italiano

Stampa Articolo


 

Ammontano a 108 milioni di euro le risorse messe a disposizione dall’Unione Europea per supportare la crescita del comparto oleicolo del Belpaese 

L’Italia è il secondo produttore in Europa e nel Mondo di olio di oliva. Si tratta in prevalenza di extravergine (per circa i due terzi), con 41 denominazioni Dop e 1 Igp riconosciute dall’Unione Europea.

“La filiera dell’olio d’oliva italiano avrà a disposizione, nei prossimi tre anni, 108 milioni di euro per azioni di monitoraggio, tracciabilità, certificazione, miglioramento della qualità e dell’impatto ambientale. Si tratta di risorse messe a disposizione dall’Ue, che contribuiranno significativamente a supportare la crescita di un comparto importante”.

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, ha annunciato l’approvazione da parte del Mipaaf dei programmi triennali (2012/2014) presentati dalle organizzazioni degli operatori del settore oleicolo italiano.

I programmi sono finanziati con fondi comunitari, integrati dalla partecipazione dello Stato membro e dalle risorse dei beneficiari, a partire da aprile 2012.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website