|  |  |  |  | 

FOOD In primo Piano NEWS Ricette

La pizza golosa per l’inverno- con il Bergader Edelpilz

Stampa Articolo

Quale coccola migliore del passare un pomeriggio lento in cucina, riscoprendo l’antico e prezioso procedimento della preparazione dell’impasto della pizza, magari mentre fuori piove o scende la prima neve?
Per combattere il freddo prepara questa golosa pizza che ha il sapore dell’inverno, grazie al Bergader Edelpilz, formaggio semimolle a pasta erborinata, preparato con colture selezionate di muffa blu e caglio microbico, quindi adatto a diete vegetariane.
Delizioso sulla pizza, è un ottimo alleato in cucina anche per la preparazione di piatti caldi, per insaporire salse e condimenti.
INGREDIENTI PER 2 PIZZE
200 g farina Manitoba
300g farina 00
300 ml acqua a 25°
35 g olio extravergine d’oliva
10 g sale fino
5 g lievito di birra fresco
125 g mozzarella
350 g polpa di pomodoro
100 g radicchio brasato o cotto
100 g pomodorini a ciliegina
100 g Edelpilz
PREPARAZIONE
Mescola le farine con il lievito sbriciolato; versa l’acqua e l’olio, impasta un poco e aggiungi il sale. Continua a lavorare gli ingredienti fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, unendo un po’ di acqua se necessario. Forma un panetto, mettilo in una ciotola, coprilo con un canovaccio e lascialo lievitare per circa 2 ore. Quando l’impasto sarà bello gonfio trasferiscilo sul piano da lavoro e dividilo a metà. Forma due panetti e lasciali riposare, coperti con un canovaccio, ancora per una mezz’oretta. Stendi gli impasti in due teglie, condisci con la salsa di pomodoro, la mozzarella a fette e l’Edelpilz tagliato a cubetti, le foglie di radicchio e i pomodorini tagliati a metà. Metti le pizze nel forno già caldo a circa 220° e cuoci per circa 15/20 minuti.
CONSIGLIO: per far lievitare l’impasto metti la ciotola in forno spento ma con la luce accesa, così l’interno raggiungerà la temperatura ideale 26-28°, ideale per la lievitazione; in alternativa puoi anche tenere la bacinella in un luogo caldo.

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website