|  |  | 

EVENTI In primo Piano

La Città della Pizza torna nel 2018

Stampa Articolo

Manca solo un mese a uno dei più grandi eventi dedicati al piatto italiano più famoso al mondo: ai 50 maestri pizzaioli si uniranno anche celebrità stellate

Un evento unico nel suo genere, che vedrà riuniti per tre giorni, in una location d’eccezione, tutti i migliori pizzaioli d’Italia. Sarà questo e molto altro La Città della Pizza 2018, format ideato da Vinòforum e realizzato con la collaborazione di Ferrarelle, che andrà in scena a Roma presso il Guido Reni District  da venerdì 6 a domenica 8 aprile.

Dopo il grande successo del 2017, la seconda edizione si annuncia ancora più ricca. Saranno oltre 50, infatti, i maestri pizzaioli protagonisti, rappresentanti delle diverse scuole dal Nord al Sud dello Stivale. Dodici, invece, le cosiddette “case”, postazioni giornaliere suddivise nelle categorie “Napoletana”, “All’italiana”, “A degustazione”, “Al taglio” e “Fritta”. Ogni pizzaiolo proporrà tre diversi tipi di pizza: margherita o marinara, un cavallo di battaglia e una special edition pensata appositamente per la manifestazione, per un totale di circa 100 pizze differenti. A rendere ancora più golosa la tre giorni ci sarà inoltre una postazione giornaliera dedicata ai “Fritti all’italiana”. La selezione di tutti i partecipanti è opera del team di autori composto da Emiliano De Venuti, ideatore de La Città della Pizza e CEO di Vinòforum, dai giornalisti Luciano Pignataro, Luciana Squadrilli, Tania Mauri e dal maestro pizzaiolo Stefano Callegari. Passione, qualità, ricerca, cura e attenzione per tutte le fasi della produzione: questi, i principi cardine della kermesse enunciati nel suo “manifesto”.

Ad arricchire la tre giorni, molti giovani talenti della pizza si esibiranno sul palcoscenico di “Stand up Pizza”, mentre nella “Casa della Semola” ci sarà spazio per la pizza 100% semola di grano duro firmata da La Molisana. Tanti gli abbinamenti da sperimentare, tra i quali quelli con la birra artigianale firmata Baladin, le bollicine italiane del Consorzio di Tutela del Prosecco DOC e vini biologici marchigiani dell’Azienda Vitivinicola Ciu Ciu. Non mancheranno poi i “Kids Lab”, con divertenti ed educativi laboratori per bambini realizzati in collaborazione con Boing (canale 40 del DTT), e un’area riservata alle “Materie prime”, con focus sui principali ingredienti della pizza: farina, pomodoro, olio evo e mozzarella.

Infine, grande attesa per scoprire i nomi degli chef stellati che, insieme a rinomati maestri pizzaioli come Gino Sorbillo e Antonio Starita, saranno protagonisti assoluti degli appuntamenti di “Maestri in Cucina”: ranzi e cene a quattro mani organizzate da Ferrarelle e dedicate chi desidera vivere un’esperienza unica. A rendere ancora più esclusivo ogni incontro, gli abbinamenti con lo Champagne Rosé firmato Ruinart, la più antica Maison de Champagne.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • E il  Catarratto divenne “Lucido”

    E il Catarratto divenne “Lucido”

    Dopo due anni di trattative, via libera dal Ministero delle Politiche Agricole alle cantine siciliane per l’utilizzo del sinonimo “Lucido” per le due varietà di Catarratto Grande novità in casa Doc Sicilia. I produttori dell’isola,

  • AICIG

    AICIG

    L’Assemblea Straordinaria dei Soci AICIG si è tenuta il 30 novembre 2018 presso la sala Cavour del MiPAAFT per testimoniare “una svolta storica”, come ha definito Nicola Cesare Baldraghi, presidente AIGIC: coinvolgere non più le

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website