|  | 

Prodotti

Il Pane Nero di Castelvetrano

Stampa Articolo

Nella Valle del Belìce la ritualità del pane è fatta ancora di gesti e grani antichi, che si concretizzano appieno nella pagnotta tonda del Pane Nero di Castelvetrano.
Una storia quasi leggendaria si cela dietro la crosta dura e color caffè, che negli anni ha quasi rischiato di scomparire, vista la sua particolarità di produzione.Per esplorare la pasta morbida e giallastra di questo presidio Slow Food ci siamo affidati ai racconti di Filippo Drago di Molini del Ponte che, in quel meraviglioso angolo della provincia di Trapani, crede ancora fermamente che il futuro sia nella pietra!

Pane Nero di Castelvetrano

Pane Nero di Castelvetrano

Pietra adoperata per macinare il grano biondo siciliano e l’antico e raro grano Tumminia: piccolo, scuro e poco fruttuoso, ma ideale per la produzione di un pane più gustoso e che rimane morbido per 7-10 giorni.
A queste due semole integrali naturali va aggiunto, oggi come allora, lu criscenti (il lievito madre). La forma e il peso sono variabili, abbiamo u pani dalla forma circolare e dal peso di 2 kg, la vastedda ugualmente circolare di 1 kg, le cuddure di mezzo chilo, le cudduredde di circa 150-200 gr. e le cuddure a pedi di voi, dalla forma simile al piede di un bue (forse in segno di devozione e rispetto nei confronti di quell’animale che aiutava a solcare la terra) che si ricavavano dal frumento nuovo.

Dopo la lunga lievitazione la pagnotta viene cotta in forni di pietra che, rispettando le antiche tradizioni, vengono riscaldati con legna d’ulivo (di solito il fornaio la recuperava dalle fronde della potatura e poi provvedeva ad immagazzinarla e lasciarla essiccare).

Preparazione del Pane Nero di Castelvetrano

La cottura del Pane Nero di Castelvetrano avviene in forni di pietra scaldati da legni d’ulivo

Il risultato è una pagnotta tonda, cosparsa di semi di sesamo, di colore scuro e dal sapore dolce, che incipria il naso con gli intensi profumi di tostato.
Un tempo le massaie erano solite preparare il pane il sabato o il lunedì, ma se ne avete voglia ogni momento è buono per provare a farlo in casa. Ecco la ricetta!

Se invece volete acquistarlo cliccate su Essenze di Sicilia che spedisce il pane fresco direttamente da Castelvetrano.

di Redazione

Tags

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Asiago, il Consorzio in campo per beneficienza

    Asiago, il Consorzio in campo per beneficienza

    La denominazione d’origine protetta sostiene con una donazione l’impegno per preservare il futuro delle millenarie tradizioni casearie Contribuire a salvaguardare il futuro delle malghe e dei pascoli dell’Altopiano di Asiago duramente colpiti dalla tempesta che,

  • Tartufesta, il festival dedicato al tartufo!

    Tartufesta, il festival dedicato al tartufo!

    Non sfoggiano l’allure della costa e l’eleganza composita delle importanti città d’arte dell’Emilia Romagna. E neppure si respira l’atmosfera country-chic, un po’ campagna un po’ centro benessere, che aleggia sulle non distanti mete termali del

  • Il dolce Natale di Distillerie Berta

    Il dolce Natale di Distillerie Berta

    Pregiati liquori dagli aromi seducenti e un soffice panettone dal cuore morbidissimo: tutte le idee regalo della storia distilleria piemontese Arriva il Natale, tempo di regali, sopratutto per gli appassionati gourmet. Distillerie Berta, storica azienda

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website