|  | 

Vino News

Il Cesanese del Piglio prende il treno

Stampa Articolo

Da Roma a Milano e da Milano a Roma, a 300 chilometri orari e con un calice di Cesanese del Piglio Docg: non si tratta di un’istigazione a delinquere ma dell’ultima iniziativa che il Comune del Piglio (FR) ha organizzato in collaborazione con Trenitalia. Per cinque giorni, dal 3 al 7 settembre sui due Frecciarossa della tratta Alta Velocita’ Roma – Milano sara’ possibile degustare quattro tra le migliori etichette del territorio, tra cui quelle della Cantina sociale. ”Grazie alla collaborazione con Trenitalia – ha detto Tommaso Cittadini, Sindaco del Piglio – abbiamo voluto contribuire alla promozione del nostro vino su scala nazionale”. ”Con questa iniziativa – ha proseguito Raffaello Ceccaroni, Assessore comunale all’ Agricoltura – intendiamo sostenere i produttori e l’intera comunita’ per dare visibilita’ al nostro territorio attraverso prodotti d’ eccellenza”. ”La tratta Roma – Milano e’ l’eccellenza dell’ Alta Velocita’ in Italia – ha concluso Emanuele Carando, responsabile marketing Trenitaliacon questa iniziativa abbiamo voluto offrire ai nostri clienti la possibilita’ di gustare eccellenti vini a bordo di eccellenti treni”. Con 200 ettari di superficie vitata, nella zona del Piglio sono stati individuati 30 cloni differenti del ceppo Cesanese, di questi ne sono stati selezionati 7 che nel 2004 hanno ottenuto la denominazione di origine divenendo il primo Docg autoctono del Lazio.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Vinarius: focus sul Natale 2018

    Vinarius: focus sul Natale 2018

    L’Associazione delle Enoteche Italiane rivela i risultati del sondaggio condotto sui suoi associati: per il periodo invernale, incrementi attesi tra il 10 e il 15% A pochi giorni dal Natale, Vinarius, l’Associazione delle Enoteche Italiane,

  • Brindisi di Natale con Freschello Extra Dry

    Brindisi di Natale con Freschello Extra Dry

    Il metodo charmat dell’azienda di Montorso Vicentino, anche quest’anno, sarà l’anima delle feste Arrivano le feste e bisogna prepararsi a brindare con stile. Le bollicine, per Natale e Capodanno, non possono mancare, soprattutto se sono

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website