|  | 

Prodotti

Il carciofo spinoso di Menfi

Stampa Articolo
La coltivazione del carciofo in Sicilia è praticata nelle province di Palermo, Catania, Agrigento. Ma le campagne di Menfi, con il suo territorio fertilissimo coltivato a vigneto, oliveto, ortaggi, sono quelle a maggiore vocazione carcioficola: si coltiva su oltre 600 ettari, di cui solo 10 sono riservati al tradizionale carciofo spinoso di Menfi. Le carciofaie hanno bisogno di poca acqua e non avendo bisogno di molti elementi nutritivi raramente vengono concimati con il letame. Quando non si fanno carciofi si coltivano fave, che arricchiscono nuovamente la terra di azoto.

Il carciofo spinoso di Menfi è diventato Presidio Slow Food da quando un gruppo di nove agricoltori ha continuato a coltivarlo pur essendo presente solo sui mercati locali. Il carciofo spinoso ha una colorazione di base verde e un sopraccolore violetto, nella parte superiore sono presenti grandi spine dorate. Per questa caratteristica in passato era conosciuto anche con il nome di “spinello”. Lo spinoso è eccellente e ha un alto contenuto di lignina, che consente una migliore cottura e conservazione, è aromatico, croccante, delicato molto ricercato per cottura alla brace. Le proprietà salutiste e organolettiche del carciofo vengono amplificate nell’utilizzo a crudo del prodotto fresco.

carciofo

La ricetta: pulire 2 carciofi a persona e affettarli finemente. Immergerli in acqua e succo di melagrano o di arancia per evitare che anneriscano e per aromatizzarli. Quindi scolarli rapidamente, asciugarli e metterli in una terrina. Condire i carciofi con timo, olio d’oliva extravergine, succo d’arancia o di melagrana.

Scopri la ricetta dei paccheri fasolari e crema di carciofi

Le proprietà: Il carciofo è considerato da secoli una pianta officinale, dotata di molteplici virtù salutistiche. Oltre alla fibra, alle vitamine (B1, B2 e C) ed ai sali minerali (potassio, calcio e ferro), contiene sostanze capaci di prevenire o curare diverse malattie.
L’azione antiossidante dei carciofi si manifesta sulle cellule delle quali ritarda l’invecchiamento, a tutto vantaggio della pelle che si mantiene giovane più a lungo e degli organi interni maggiormente protetti da disturbi e malattie.

Quando acquistarlo: La raccolta del carciofo spinoso avviene da dicembre ad aprile. Nel periodo successivo alla sua stagionalità è possibile consumare il carciofo spinoso in prelibarte conserve, dai tradizionali carciofi sottolio alle creme di carciofo aromatizzate alle erbe, quali menta e finocchietto.

Dove acquistarlo: http://www.fattorialombardo.it/

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Asiago, il Consorzio in campo per beneficienza

    Asiago, il Consorzio in campo per beneficienza

    La denominazione d’origine protetta sostiene con una donazione l’impegno per preservare il futuro delle millenarie tradizioni casearie Contribuire a salvaguardare il futuro delle malghe e dei pascoli dell’Altopiano di Asiago duramente colpiti dalla tempesta che,

  • Tartufesta, il festival dedicato al tartufo!

    Tartufesta, il festival dedicato al tartufo!

    Non sfoggiano l’allure della costa e l’eleganza composita delle importanti città d’arte dell’Emilia Romagna. E neppure si respira l’atmosfera country-chic, un po’ campagna un po’ centro benessere, che aleggia sulle non distanti mete termali del

  • Il dolce Natale di Distillerie Berta

    Il dolce Natale di Distillerie Berta

    Pregiati liquori dagli aromi seducenti e un soffice panettone dal cuore morbidissimo: tutte le idee regalo della storia distilleria piemontese Arriva il Natale, tempo di regali, sopratutto per gli appassionati gourmet. Distillerie Berta, storica azienda

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website