|  |  |  | 

In primo Piano NEWS VINI & OLI

I Recioto della Valpolicella classico e amandorlato di Corteforte

Stampa Articolo
Il Recioto, ovvero il vino dolce della Valpolicella, padre dell’Amarone, è forse il vino più ricco in storia e tradizione di tutto l’areale vitivinicolo veronese.
Le uve rosse tradizionali, selezionate e vendemmiate nel corso dell’autunno vengono poi messe a dimora per mesi. In questo periodo di tempo avviene l’appassimento, ovvero una naturale disidratazione delle uve e un avanzamento della maturazione. A gennaio le uve sono pronte per essere pigiate e dare vita a due grandi vini della Valpolicella: il Recioto e l’Amarone.
Il Recioto della Valpolicella dolce o amabile
In base al contenuto in zuccheri residui questo vino può essere classificato dolce o amabile. Che gli zuccheri siano più o meno presenti, tradizionalmente questo vino, era pronto per la Pasqua ed era proprio il vino della festa. Il Recioto parla di storia, tradizione, usi e costumi di un luogo, quello della Valpolicella, alle porte dell’incantevole città di Verona.
Il noto poeta veronese Berto Barbarani ne parlava nel suo testo dedicato alla Valpolicella dove, più volte, racconta di come Fumane fosse la culla per la produzione di questo straordinario vino.
Da In Val Policella, impressioni – bozzetti – versi (Ed. Mondadori), B. Barbarani 1925:
“…Il Recioto tiene il posto d’onore nelle cantine e s’appiatta nel più profondo di queste […]. A Fumane […] si va a cacciar via i primi pensieri della giornata in una cantina di Contrada Orzan.”
Corteforte produce due tipologie di Recioto, quello classico e l’amandorlato.
Il Recioto classico della Valpolicella Corteforte ha un contenuto in zuccheri residui di circa 100g/L; la dolcezza è ben bilanciata da struttura e sapidità, ogni sorso ci racconta la storia del territorio di Fumane e della zona classica e, sicuramente da moltotempo, vocata alla produzione di questo vino. Recioto della Valpolicella Classico Dop Amandorlato; con i suoi 50g/L di zuccheri risulta incredibilmente fresco al palato… l’Amandorlato è al contempo tradizione e provocazione per Corteforte, grazie al quantitativo dimezzato di zuccheri infatti può facilmente essere abbinato e goduto a tutto pasto. Come molti vini dolci stava per essere dimenticato, ma Corteforte ha voluto fortemente riportarlo alla luce e oggi lo produce come da tradizione secolare.
Gli abbinamenti per Pasqua e Pasquetta
Dalle torte salate tipiche dei banchetti pasquali a abbinamenti più intriganti come carne e formaggi dai gusti intensi e decisi. Il Recioto, sia esso classico o amandorlato, abbinato a piatti salati è un’esplosione di gusto e un’esperienza per i sensi difficile da dimenticare e eguagliare.
Un vino rosso unico nel suo genere; un vino da difendere, diffondere ma soprattutto tutto da bere e godere…

L’azienda vitivinicola Corteforte, nel cuore della Valpolicella Classica a Fumane, nasce nel 1989 per volontà dell’avvocato di origine piemontese Carlo Maria Cerutti che tutt’oggi conduce l’azienda affiancato dai figli Giuseppe, anche lui avvocato e responsabile commerciale, e Carlo Alberto, che con i suoi 21 anni è tra i vignaioli più giovani d’Italia.
L’azienda vanta un totale di tre ettari vitati di proprietà a bacca rossa, tradizionale.
L’intuizione che i vigneti della contrada di Osan godessero di una posizione privilegiata e celassero grande potenzialità nella produzione dei vini della Valpolicella fu da subito evidente; e a partire dal 1990, l’anno successivo al subentro da parte della famiglia Cerutti, si decise di imbottigliare la prima vendemmia per arrivare a oggi con una produzione di circa 40.000 bottiglie all’anno e 29 vendemmie all’attivo.
Nel 2019 si raggiungerà un importante traguardo, la 30° vendemmia!
A distanza di anni la qualità dei vini e la vocazione del territorio non deludono come confermato nel tempo dagli innumerevoli riconoscimenti ricevuti a livello nazionale e internazionale. Importante svolta di quest’anno sarà quella di riservare, per la prima volta, una parte della produzione al territorio italiano.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website