|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Hotel Signum di Salina, primavera di gusto

Stampa Articolo

Dal 20 al 22 aprile, un week-end enogastronomico con produttori e artigiani del gusto provenienti da tutta Italia per salutare l’inizio della bella stagione

“Prima dell’estate/Prima dell’inverno”: è questo il nome dell’originale evento enogastronomico proposto dall’Hotel Signum di Salina. Un’occasione per salutare l’inizio della bella stagione e confrontarsi sui temi legati al cibo e al vino, con incontri e scambi di opinioni  a tema culinario ed enoico, in compagnia di produttori e artigiani del gusto. A ospitare l’evento, l’incantevole hotel gestito dalla famiglia Caruso, con la sua terrazza e i suoi giardini, una perla nel Mediterraneo.

Il via all’evento è fissato per venerdì 20 aprile, con la cena firmata da Martina Caruso, chef resident e giovane talento della scena culinaria nazionale, elogiata dalla critica come una delle migliori interpreti dell’alta cucina e premiata con una stella Michelin. Impasti e lievitati saranno i protagonisti del dopocena con il maestro panificatore Davide Longoni, che illustrerà la sua arte e coinvolgerà, mani in pasta, tutti gli ospiti. Il panificio Longoni, storica insegna meneghina, è rinomato per la qualità delle sue farine e dei suoi lievitati. Lievitazione naturale da pasta madre, con farine macinate a pietra e sale marino integrale: questo, l’unico segreto del pane Longoni.
Il sabato sarà invece dedicato ai lievitati: gli ospiti potranno assistere e partecipare in prima persona alla trasformazione in pane e focacce dell’impasto preparato la notte prima, un momento conviviale in cui Davide Longoni svelerà tutti i momenti che si celano dietro la produzione. Parte della giornata sarà inoltre consacrata al vino. In degustazione, i vini in Anfora del progetto “Ancestrale” di Nino Caravaglio e Giuseppe Mascoli; i vini della cantina Riofavara, dal “sapore genuino” di Sicilia e, dall’Etna, le bottiglie di Barone di Villagrande, con la loro “eleganza invidiabile” che rievoca i naturali sapori della tradizione. Nel pomeriggio, ci si sposterà al Ghiommero, l’incredibile casa-laboratorio-cantina, sede del progetto “Ancestrale”. Alla visita, seguirà la preparazione della granita col metodo tradizionale per mano di Giovanna Musumeci. Al tramonto, sulla terrazza del Signum, Panarea e Stromboli faranno da sfondo a una degustazione in cui Luca Caruso e Mateja Gravner guideranno gli ospiti alla scoperta di annate storiche della cantina Gravner e dei vini in anfora della cantina De Bartoli.

Protagoniste del sabato sera sarà ancora Martina Caruso insieme a Caterina Ceraudo, con un percorso gustativo in cui la cucina della chef residente accoglierà l’altrettanto eccezionale collega calabra: 1 stella Michelin, donna chef 2017 per la guida rossa e attualmente al timone della cucina del ristorante di famiglia, il Dattilo di Strongoli. Una serata che sa di futuro, con due giovani donne talentuose e meridionali la cui arte culinaria non potrà che sorprendere.

L’evento è stato ideato Pasquale Bonsignore di INCUSO, e da Valentina Vitale di Italia Cibum, due realtà impegnate nella preservazione e valorizzazione del Made in Italy gastronomico.

Salvatore Spatafora

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • LA PASTICCERIA BESUSCHIO

    LA PASTICCERIA BESUSCHIO

    La pasticceria Besuschio ha una storia lunga 173 anni, 6 generazioni e una visione aperta al mondo. 173 anni sono un periodo lunghissimo, se solo ci si sofferma a pensare a tutti i cambiamenti che

  • CECILIA YAP IN CONCERTO A ROMA

    CECILIA YAP IN CONCERTO A ROMA

    Martedì 25 settembre alle ore 20.30 si terrà a Roma il concerto lirico di Cecilia Yap “Le atmosfere malesi incontrano la lirica”. Il soprano malese di fama internazionale si esibirà ad Ostia, precisamente nel Chiostro

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website