|  |  |  | 

EVENTI In primo Piano NEWS

Hospitality, il Salone dell’Accoglienza

Stampa Articolo

Nell’incantevole cornice del Four Seasons Hotel di Milano, è stata presentata nei giorni scorsi la 44° edizione di Hospitality, il salone dedicato all’accoglienza che aprirà le porte al pubblico dal 2 al 5 febbraio 2020 a Riva del Garda.
Una località che trova la sua peculiarità nell’area geografica in cui è situata, posta esattamente sul crinale di due grandi distretti turistici come quello del Garda e del Trentino, meta annuale indiscussa di moltissimi viaggiatori, e per questo scelta azzeccata per raccontare e discutere di ospitalità turistica. Una fiera che ogni anno viene accolta con grande entusiasmo e partecipazione, sia dagli operatori del settore che dai visitatori visti i risultati raggiunti nelle edizioni precedenti.
La 44° edizione del salone vuole segnare il passaggio ad una nuova vita.
Proprio così, Hospitality nasce dalla volontà e dalla necessità di rinnovare la precedente Expo Riva Hotel, dando un segnale forte a partire dal nome che sembra quasi un gioco di parole; l’utilizzo del temine inglese, infatti, riesce a definire la giusta intonazione ad un percorso che parla di accoglienza a 360°.
Saranno quattro le aree tematiche che caratterizzeranno la fiera: Food Equipment, l’area più consistente, che vedrà un’attenzione particolare alle nuove abitudini alimentari come gluten free, vegan, kosher e halal, Beverage area col numero più elevato di riconferme oltre all’originale presenza di impiantistica per la produzione di birra, Contract & Wellness con cui si vuole dare spazio a indoor, outdoor e soprattutto alle grandi tendenze del momento come camping e green living oltre al grande ritorno del reparto benessere, Renovation & Tech per uno sguardo attento a sostenibilità, rivestimenti e risparmio energetico.
Non si tratterà solo di un evento espositivo, ci sarà anche la possibilità di fare cultura e formazione in uno spazio tutto dedicato alla realizzazione di workshop e seminari.
Tra le novità della prossima edizione il debutto del progetto inedito “Cucina in Emergenza” prima competizione con l’intento di dare visibilità al lavoro dei volontari, in grado di creare buonissimi piatti ricchi di gusto e poveri di ingredienti, anche in situazioni di emergenza.

 
Miriam Ardigò

  

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website