|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Fipe, per 6,2 mln italiani cenone al ristorante

Stampa Articolo

Brindisi made in Italy nel 64,4% locali. I ristoranti in attività per la sera di San Silvestro saranno il 70% con mezzo milione di persone al lavoro

Si aggirerà intorno ai 500 milioni di euro la spesa complessiva di tutti coloro che sceglieranno di trascorrere  il cenone di Capodanno fuori casa: una scelta che coinvolgerà ben 6,2 milioni gli italiani (100 mila in più rispetto al 2016). Lo afferma la Fipe (Federazione italiana Pubblici Esercizi) che stima anche una crescita del 2,6% del cenone oltreconfine per il 2,8% dei nostri connazionali che saluteranno il nuovo anno all’estero.

Nel dettaglio per il cenone si spenderanno in media 77 euro (91 se accompagnato al veglione). Nella notte di San Silvestro a frequentare i ristoranti, in Italia e all’estero, saranno in particolar modo i giovani e i residenti nelle regioni del Nord.  Tuttavia, il cenone di Capodanno in casa (propria, di amici, parenti o conoscenti) è ancora la scelta maggioritaria (84,3% degli intervistati), ma in calo dello 0,7% rispetto al 2016 (allora era l’85%). Il brindisi di mezzanotte vedrà come assolute protagoniste le bollicine italiane, che avranno l’esclusiva nel 64,4% dei ristoranti.

“Si chiude moderatamente bene un anno in cui i consumi hanno fornito indicazioni incoraggianti – commenta Luciano Sbraga, vice direttore Generale Fipe e direttore Centro Studi Fipe- anche se per molte imprese persiste una condizione di difficoltà. Il 70% di ristoranti in attività per la sera di San Silvestro significa che mezzo milione di persone saranno al lavoro, con i pubblici esercizi che si conferma punto di forza del modello di convivialità italiano”.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website