|  | 

Vino News

Erbaluce di Caluso alla riscossa

Stampa Articolo

Torna il progetto ”Erbaluce, il vino del nostro territorio”, organizzato da Confagricoltura Torino per il terzo anno consecutivo, con il supporto della Camera di Commercio e la collaborazione di Ascom Confcommercio – Epat di Torino e provincia e Sac a’ poche. La formula, gia’ collaudata, prevede serate e iniziative specifiche dedicate all’Erbaluce di Caluso docg in programma dal mese di settembre fino a gennaio. Il progetto sfrutta la versatilita’ del prodotto, disponibile nelle tipologie fermo, spumante e passito, proponendo abbinamenti capaci di esaltarne le caratteristiche.

Il 18 settembre, nel Relais La Bella Rosina del Parco La Mandria a Fiano, si terra’ una serata di
festa con la formula dell’apericena musicale: il primo calice di vino sara’ l’Erbaluce di Caluso. In quell’occasione al piacere di una serata musicale a bordo piscina si unira’ la solidarieta’ concreta per
le aziende agricole dell’Emilia colpite dal sisma. Sara’ infatti presente un corner dove acquistare Parmigiano Reggiano del Consorzio proveniente dalle aziende modenesi terremotate, alle quali sara’
devoluto il ricavato della vendita.

A ottobre, al Salone del Gusto, in programma dal 25 al 28 del mese, Confagricoltura Torino organizza nello stand della Camera di Commercio di Torino alcune degustazioni di prodotti tipici torinesi delle aziende associate, in abbinamento con l’ Erbaluce: formaggi di capra, verdure bio, biscotti, ma anche cioccolato insieme ai maestri cioccolatieri dell’associazione Sac a’ Poche. Particolare attenzione sara’ dedicata al passito, abbinato ai vari tipi di formaggio e cioccolato.
Nel mese di novembre poi, alla Maison Massena dell’Ascom Confcommercio, si terra’ una degustazione di Erbaluce di Caluso docg delle varie aziende aderenti a Confagricoltura Torino, a cura di Alessandro Felis, presidente di Sac a’ poche: un percorso sensoriale con i vini dei produttori e alcune specialita’ gastronomiche piemontesi.
In inverno sara’ la volta dell’ Alta Valle di Susa: a Sestriere, Bardonecchia e Sauze d’ Oulx alcuni locali promuoveranno il celebre vino del Canavese in abbinamento alle specialita’ della valle. Le iniziative saranno concentrate, in particolare, tra l’8 dicembre e il 31 gennaio, nel periodo maggiormente frequentato dai turisti della neve. Saranno organizzate cene a tema nei ristoranti e aperitivi nelle vinerie segnalate dall’ Ascom. Oltre a queste iniziative specifiche, altri locali partecipano al progetto con singole proposte dedicate al vino bianco canavese.

In un periodo di incertezza economica – afferma il Presidente di Confagricoltura Torino Paolo Dentise’ importante indirizzare gli sforzi verso iniziative capaci di promuovere l’immagine dell’Erbaluce di Caluso docg come vino del territorio. Quello del Canavese, in particolare, che negli anni ha saputo ritrovare un’identita’ agricola capace di dare soddisfazioni a chi ha investito in qualita’ e innovazione”.
E i questi giorni, con un po’ di anticipo, e’ partita la vendemmia dell’Erbaluce, di Caluso, vitigno coltivato in circa 160 ettari del Canavese, in provincia di Torino. Di quantita’ ridotta rispetto al passato, la vendemmia di quest’anno si prospetta pero’ di ottima qualita’. I grappoli si presentano infatti con un elevato grado zuccherino e una buona acidita’ che le piogge di questi giorni dovrebbero aver portato a condizioni ottimali per le operazioni di vendemmia.

Tags

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • VILLA MONTEPALDI

    VILLA MONTEPALDI

    Villa Montepaldi, l’azienda agricola dell’Università degli Studi di Firenze, presenta sul mercato un nuovo prodotto che parla di storia e di antiche tradizioni: San Pietro Vin Santo del Chianti Classico Doc Occhio di Pernice 2010.

  • “Ventanni” di amicizia e solidarietà

    “Ventanni” di amicizia e solidarietà

    Per celebrare il profondo legame che unisce l’enologo Riccardo Cotarella ai ragazzi di San Patrignano è stata ideata una nuova etichetta L’enologo, vent’anni fa arrivava per la prima volta a San Patrignano, ad aiutare i

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website