|  |  | 

In primo Piano itinerari enogastronomici

Equiturismo in Basilicata, la nuova guida di APT

Stampa Articolo

Presentata ieri presso la “Sala dei Cavalieri” del Castello di Lagopesole la nuova guida “Equiturismo in Basilicata” realizzata dall’APT, ultima uscita della collana “Basilicata Sport&Natura”

Una Basilicata come non l’aveva mai attraversata. Queste, le impressioni emerse dopo la presentazione del nuovo opuscolo di ATP interamente dedicato al mondo dei cavalli. All’interno, diversi itinerari percorribili lungo il territorio lucano, le cui caratteristiche rappresentano un invito di particolare interesse per gli amanti del turismo equestre.

“Si tratta di un’occasione – afferma il Direttore dell’APT, Mariano Schiavone – per sottolineare come l’equiturismo possa diventare una grande risorsa del territorio, oltre che un modo originale e divertente per assaporare le bellezze storico-culturali della Basilicata mantenendo un sano contatto col mondo animale e per conoscere, al contempo, le tante possibilità che i confini lucani offrono per trascorrere del tempo immersi nella natura incontaminata”.

Nel corso della presentazione, sono intervenuti il Sindaco di Avigliano, Vito Summa, il Presidente del GEAN (Guardia Equestre Ambientale Nazionale) e dell’Equiturismo Nazionale, Salvatore Summa, quello del GEAN Toscana, Mario Paoli, oltre allo stesso Mariano Schiavone, che si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto e fiducioso nelle potenzialità di questo nuovo settore, caratterizzato da un volto che è quello di un business in crescita e da un profilo trainante rispetto a una serie di economie collaterali e collegabili alle attività equestri.

La conclusione dell’incontro è stata affidata al Presidente del Consiglio Regionale, Vito Santarsiero, che ha invece dichiarato: “La guida – ha detto Santarsiero – che  rappresenta un ottimo lavoro curato dall’Apt che si sta sempre più caratterizzando per una visione strategica della promozione turistica del nostro territorio, è l’occasione per aprire la nostra regione agli appassionati di equiturismo e da questo momento dovremmo lavorare per attrezzare al meglio il nostro territorio con ippovie mappate, segnate, infrastrutturate così come avviene nelle realtà territoriali più avanzate nel settore dell’equiturismo. E’ un progetto che sicuramente consentirà alla Basilicata di fare dell’equiturismo un fattore di crescita, di promozione e di sviluppo economico”.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website