|  | 

Vino News

Enoteca Italiana a Shanghai

Stampa Articolo
Il mercato cinese rappresenta una grande opportunità per i vini italiani. Le ricerche IWSR (International Wine & Spirit Research) confermano che, a partire dal 2012, il consumo di vino arriverà a 828 milioni di litri l’anno con un aumento per i rossi del 36,4% e un maggior incremento dei vini bianchi che si attesterà intorno al 38%.
A promuovere l’enologia del Bel Paese al New Italian Center di Shanghai – il padiglione italiano di 12 mila metri quadrati dell’Expo 2010 (il più visitato dopo quello cinese) -, è Enoteca Italiana: l’ente vini fondato nel 1933 a Siena, presente dal 2008 nella città più popolosa del mondo con la sua sede, Yishang Wine Business Consulting, e l’obiettivo di affermare e diffondere la nostra cultura enologica.
Un palcoscenico importante per l’Italia, non solo per il settore del design e della moda, ma anche per i vini, prodotti tra i più rappresentativi del Made in Italy nel mondo. Expo Shanghai Group (società cinese che fa capo alla municipalità di Shanghai e che ha deciso di investire nel grande progetto) ha siglato un accordo con Enoteca Italiana in cui l’ente vini è l’unico soggetto a gestire tutto il comparto enologico del New Italian Center. Dai Wine bar dislocati nel padiglione, alla carta dei vini dei ristoranti fino a tutte le altre attività volte a presentare al grande pubblico la produzione enologica italiana.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website