|  | 

itinerari enogastronomici

Egitto: riprendono le crociere tra Il Cairo e Luxor

Stampa Articolo

Le autorità egiziane hanno celebrato con grande sfarzo il ripristino delle crociere sul Nilo verso l’Alto Egitto, sul tratto Cairo-Luxor, dopo una pausa di 18 anni per motivi di sicurezza. Una cerimonia si è tenuta a Luxor in occasione dell’arrivo in questa mecca del turismo egiziano di una nave proveniente dalla capitale. Il Ministro del Turismo, Hicham Zazou, ha assicurato che ”il ripristino della sicurezza è la chiave per la ripresa del turismo in Egitto. Tutte le crociere sono organizzate in collaborazione con il ministero dell’Interno”. L’obiettivo, ha detto, è quello di eguagliare la stagione del 2010, che ha generato 13 miliardi dollari per l’economia nel Paese. Il presidente egiziano, l’islamista Mohamed Morsi, si è impegnato a garantire la sicurezza dei turisti, il cui numero ha registrato un netto calo dopo la rivolta nel 2011, con un duro colpo per l’economia. Le crociere sul Nilo, una delle grandi attrazioni turistiche dell’Egitto, erano state bloccate fra il Cairo e Luxor nel 1994 a causa del rischio di attentati. Sono proseguite, tuttavia, sul tratto di fiume tra Luxor e Assuan, le due principali località turistiche dell’ Alto Egitto. La rivolta che ha provocato la caduta nel 2011 del presidente Hosni Mubarak ha dato un freno al turismo, settore vitale dell’economia. Nel primo trimestre di quest’anno, 2,5 milioni di turisti hanno visitato l’Egitto, con un aumento del 32% rispetto allo stesso periodo del 2011. Tuttavia, questo dato riflette un calo del 27,8% rispetto ai primi tre mesi del 2010.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • APRE GOOD BLUE

    APRE GOOD BLUE

    Il nuovo fast food di pesce che ha a cuore l’oceano  Good for you, good for the ocean   Good Blue, il nuovo healthy fast food di pesce nella centralissima Via Volta a Milano. Good

  • Pantelleria, tra vino e vento

    Pantelleria, tra vino e vento

    La viticoltura eroica, i giardini panteschi, i dammusi e la cucina: la mano dell’uomo ha toccato profondamente quest’isola bellissima, selvaggia e ostile, componendo una sinergia con la natura che è un must per tutti gli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website