|  | 

Vino News

E’ battaglia contro le contraffazioni alimentari

Stampa Articolo


Il fatturato è di sessanta milioni di euro l’anno, e c’è poca tutela nei mercati dei Paesi terzi come per il successo tutto italiano del Prosecco sufficientemente garantito in Europa ma non nel resto del mondo.

L’agroalimentare è il fiore all’occhiello del Made in Italy ed è ambasciatore della cultura, della storia e della qualità che distinguono le nostre produzioni agricole. Sessanta milioni di euro l’anno è il fatturato della contraffazione, un danno d’immagine enorme per le eccellenze del nostro Paese. Lo ha detto Confagricoltura, commentando il positivo bilancio dell’attività di controllo effettuata dagli organismi che fanno capo al ministero delle Politiche agricole.

Il Prosecco, per esempio, è storia di successo tutto italiano. In Europa il prodotto gode di una protezione sufficientemente garantita, però resta ancora molta strada da fareafferma il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania che sta portando avanti la battaglia per ottenere l’obbligo di perseguire le contraffazioni anche in assenza della denuncia del Paese danneggiato.

Nei mercati dei Paesi terzi come l’Australia prodotti come il Prosecco non sono ancora sufficientemente tutelati, ha spiegato il Ministro alla presentazione dei risultati dell’attività operativa 2011, in ambito agroalimentare, dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari, del Comando Carabinieri politiche agricole e alimentari, del Corpo forestale dello Stato e della Guardia Costiera-Capitanerie di Porto.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Vinarius: focus sul Natale 2018

    Vinarius: focus sul Natale 2018

    L’Associazione delle Enoteche Italiane rivela i risultati del sondaggio condotto sui suoi associati: per il periodo invernale, incrementi attesi tra il 10 e il 15% A pochi giorni dal Natale, Vinarius, l’Associazione delle Enoteche Italiane,

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website