|  |  | 

Cibo News In primo Piano

DOMINIQUE CRENN, LA PRIMA CHEF DONNA AMERICANA AD OTTENERE TRE STELLE MICHELIN

Stampa Articolo
Dominique Crenn, patron dell’Atelier Crenn, è la prima chef donna americana ad ottenere tre stelle Michelin. 

Il suo nome era già noto alle cronache gourmet, in quanto nel 2016 aveva ottenuto il titolo di Miglior chef donna per i The World’s 50 Best Restaurant e con le due stelle conquistate nel 2013 era da anni considerata la chef donna più in gamba d’America. La sua carriera inizia nel 1988, quando si trasferisce a San Francisco per uno stage al ristorante Stars, guidato dagli chef Mark Franz e Jeremiah Tower. Nel 2011 apre Atelier Crenn, infondendo al suo ristorante il suo spirito, a partire dal menu in cui c’è poca carne e mai pollo. La chef ogni giorno cura personalmente i rapporti con i suoi fornitori, in modo da avere la certezza di comprare prodotti di qualità.

La Crenn oltre ad essere una grande chef, è una grande donna. Lo scorso anno, quando la zona di Sonoma fu devastata dagli incendi, chiese aiuto su Instagram e centinaia di persone si presentarono con pane e formaggio. Crenn partì con la sua macchina per consegnare migliaia di panini alle vittime del fuoco, tra cui tanti dei suoi fornitori. 

«Se c’è qualcuno che era destinato al successo e a un tale riconoscimento era lei. Crediamo che il suo duro lavoro e la sua visione siano state ripagate. Lei è la stessa di sempre, ma il futuro appare luminoso. Anche se il duro lavoro comincia adesso» raccontano dal team di Atelier Crenn.

Dominique Crenn è autodidatta e da sempre considera la cucina un mestiere, probabilmente lontano da quelle che sono le luci che stanno illuminando il suo cammino, tanto che ha annunciato il riconoscimento sui social solo con una foto ed una frase che parla poco di lei. Nella foto tre omini Michelin, ognuno con una stella rossa, di cartoncino, in mano e una frase: “L’inverno è arrivato con la sua fredda brezza / pieno di dolci sorprese“.

La chef stellata, durante la premiazione ha voluto sottolineare le disparità di genere nel settore gastronomico. Le chef donne continuano ad aumentare, restando però sempre in inferiorità rispetto agli uomini, specialmente nell’ambito delle guide di settore. Basti pensare alla Guida Michelin, approdata negli USA tredici anni fa. Da quel momento solo Dominique Crenn è stata considerata meritevole delle Tre stelle.

Alessia Giannino

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website