Covid: dove si può viaggiare in Italia e all’estero

Le nuove norme allentano le limitazioni per chi viaggia in Italia, Europa e resto del Mondo

I cambiamenti in merito di restrizioni legate all’emergenza sanitaria Covid-19 sono sempre in evoluzione, pertanto ciò che può valere in data odierna potrebbe cambiare nelle prossime settimane, tuttavia in questo periodo dell’anno stiamo assistendo ad un allentamento progressivo delle restrizioni, che quindi permettono maggiori spostamenti nel nostro Paese, in Europa e nel resto del mondo.

Tuttavia prima di fare le valige e mettersi in viaggio è opportuno informarsi bene riguardo alle regole previste in ciascuno stato, mettendo sempre al primo posto la salute della persona, prima di qualsiasi ulteriore necessità.

Di seguito vediamo come sono consentiti gli spostamenti in Italia, Europa e negli altri paesi del mondo.

MUOVERSI IN ITALIA

In attesa della conversione in legge del Decreto/Legge 24 marzo 2022- n° 24, dal 1 maggio e non oltre il 15 giugno 2022, le regole che indicano il corretto uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie sono inserite nell’Ordinanza del Ministro della Salute. Di seguito indichiamo le attuali disposizioni nel nostro paese e quelle riguardanti altre zone d’Europa e del mondo.

ENTRARE IN ITALIA

 

Dal 1 giugno 2022 non è più necessario esibire il Green Pass per l’entrata o il rientro in Italia.

Le misure restrittive per l’ingresso in Italia non sono state confermate oltre il 31/05/2022. Restano invariate alcune misure di contenimento, ovvero rimane l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 nei seguenti casi, ovvero sui mezzi di trasporto, per spettacoli, per chi si reca in strutture sanitarie. E’ comunque raccomandato portare la mascherina in tutti i luoghi pubblici.

La rimozione delle restrizioni riguardanti i viaggi da e per l’Italia non esclude che alcuni Paesi ci siano ancora delle limitazioni riguardo l’ingresso di viaggiatori provenienti dall’estero.

Si suggerisce di verificare sempre la Scheda del Paese anche sul sito di ViaggiareSicuri, per consultare se ci sono limitazioni in ingresso per conto delle Autorità locali.

In Italia non è più necessario mostrare il “Green Pass” per utilizzare i mezzi di trasporto, recarsi in alberghi o ristoranti o centri commerciali.

VIAGGIARE IN EUROPA

La norma generale dell’Italia riguardante gli spostamenti da e per l’estero è inserita nell’Ordinanza 22/02/2022, che semplifica molto la direttiva pre esistente e toglie dagli elenchi molti paesi, dunque vuol dire che dal 1/03/2022 ci si può recare per qualsiasi necessità in tutti i Paesi d’Europa. Ci sono comunque delle accortezze da tener presenti, in particolare per il rientro in Italia.

Il nostro Paese consente di viaggiare nei Paesi europei, ma al contrario alcuni paesi potrebbero richiedere il rispetto di alcune regole all’ingresso.

La Farnesina inoltre tiene a ricordare ai viaggiatori che nonostante la legge dia più libertà ed è quindi più semplice viaggiare, l’emergenza sanitaria non è ancora terminata, pertanto la decisione di spostarsi verso un altro paese comporta un rischio legato all’emergenza Covid-19. Ad esempio ci possono essere cambiamenti nelle partenze dei voli aerei, inoltre potrebbe essere necessario dover effettuare un tampone Covid che, nel caso risulti positivo, vieta l’uso di mezzi commerciali per poter viaggiare, prevede la quarantena e procedure di contenimento in base al paese in cui si è al momento.

Il consiglio è dunque quello di organizzare nel dettaglio tutte le tappe della vacanza, considerando le varie circostanze e possibili situazioni che si possono verificare. E’ inoltre opportuno munirsi di assicurazione sanitaria che possa coprire eventuali problematiche correlate al Covid-19.

Di seguito le condizioni per entrare negli Stati europei, dove il Green Pass e nella maggioranza dei casi abolito: Danimarca, Svezia, Norvegia, Croazia, Irlanda, Austria, Slovenia, Paesi Bassi, Grecia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Bulgaria, Romania, Lituania, Estonia, Lettonia, Islanda, Lussemburgo, Svizzera, sono i paesi dove non è più richiesta la Certificazione verde. Per quanto riguarda invece Francia, Germania, Portogallo e Spagna, occorre ancora esibirla.

VIAGGIARE NEGLI ALTRI PAESI DEL MONDO

A partire dal 1/3/2022 ci si può recare per qualsiasi motivo in qualsiasi Paese del mondo. Occorre però prestare attenzione ad i seguenti paesi in particolare, che presentano modalità di entrata e uscita differenti, che vale la pena di approfondire:

ASIA: Turchia (Green Pass), Israele, Giordania, Emirati Arabi Uniti (Green Pass), Oman, Giappone (ingressi limitati), India (Green Pass), Indonesia (Green Pass), Maldive, Thailandia (Green Pass).

AFRICA: Egitto (Green Pass), Marocco (Green Pass), Kenya (Green Pass), Mauritius, Seychelles (Green Pass), Sudafrica (Green Pass).

AMERICA: Stati Uniti d’America (Green Pass), Canada (Green Pass), Repubblica Dominicana, Cuba, Colombia (Green Pass), Brasile (Green Pass), Perù (Green Pass), Argentina (Green Pass), Cile.

OCEANIA: Australia (Green Pass), Nuova Zelanda (Green Pass), Polinesia Francese (Green Pass).