|  |  | 

Cibo News In primo Piano

Continua la guerra tra Ferrero e Barilla: in arrivo la crema Pan di stelle

Stampa Articolo
Da cinquanta anni a questa parte siamo sempre stati abituati a vedere sugli scaffali dei supermercati una sola crema spalmabile, la Nutella. Pare, però, che la Barilla sia pronta alla sfida, facendo uscire la crema spalmabile alle nocciole Pan di Stelle. L’arrivo è previsto per il 2019 e quei pochi che hanno avuto la fortuna di assaggiarla, dicono che sia davvero ottima. La sfida tra la Nutella e questo nuovo prodotto sarà difficile, in quanto la prima sicuramente è nei cuori dei consumatori di tutto il mondo, ma anche i biscotti Pan di stelle non scherzano. Sono ancora poche le indiscrezioni che circolano su questa grande novità, alcune trapelate dai siti specializzati in alimentare: probabilmente al suo interno la crema avrà qualche biscotto pan di stelle sbriciolato, dando croccantezza al cioccolato. 

Per intraprendere questa nuova sfida Barilla ha deciso di diminuire la quantità di zucchero rispetto alla media dei prodotti simili già presenti sul mercato ed inoltre, non sarà utilizzato l’olio di palma, ma quello di girasole, le nocciole saranno al 100% italiane ed il cacao avrà una filiera sostenibile. C’è da dire che Barilla ha puntato moltissimo sui Pan di Stelle, amati da tutti, bambini e non. Dopo l’arrivo dei biscotti, infatti, l’azienda ha lanciato diverse merende come il mooncake, i cereali, il gelato e la torta. 

Per quanto riguarda la nuova crema spalmabile, il listino prezzi dovrebbe oscillare intorno ai 9-10 euro al chilo, quindi il 20% in più rispetto alla Nutella e il doppio rispetto alle creme vendute nei supermercati con il loro marchio. La Barilla, in questi giorni sta cercando di convincere le catene ad esporre sugli scaffali la crema Pan di Stelle, ma ciò comporta un costo oneroso per l’azienda di Parma, che per occupare gli scaffali di ogni punto vendita dovrà pagare grosse cifre. 

La guerra tra Barilla e Ferrero è iniziata due anni fa a causa dell’olio di palma. Quest’ultimo fu eliminato nella produzione dei prodotti Barilla, ottenendo grandi consensi e mettendo in cattiva luce i prodotti Ferrero. La guerra continua ancora con questa nuova crema spalmabile, che sarà sicuramente un successo.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Il Natale abita in Alto Adige

    Il Natale abita in Alto Adige

    Tornano i Mercatini Originali Alto Adige/Südtirol, l’evento che accende la festa più magica dell’anno. Bolzano, Merano, Bressanone, Vipiteno e Brunico: ecco le cinque città dove è possibile immergersi nella tipica atmosfera natalizia dell’Alto Adige L’Avvento

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website