|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Città dell’Olio, Trentino debutta ad Olio Capitale

Stampa Articolo
La regione fa il suo debutto all’evento di Trieste. Puglia in testa per numero degli espositori. Crescita esponenziale per Sicilia e Sardegna. Previste cene a tema nei ristoranti della città

 

L’Associazione nazionale Città dell’Olio mette a segno un nuovo traguardo in vista di Olio Capitale, fiera dedicata all’extravergine di oliva. Salgono a nove le Regioni d’Italia – Abruzzo, Calabria, Campania, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Trentino Alto Adige e Umbria – che saranno presenti con le aziende e i produttori delle Città dell’Olio a Trieste dal 3 al 6 marzo. Quest’anno la novità assoluta è rappresentata dall’ingresso del Trentino Alto Adige, con le città di Arco e Riva del Garda. Per questa regione si tratta di un debutto vero e proprio, con i produttori locali che saranno presenti per la prima volta in fiera.  Nello stesso tempo, le due grandi isole –  Sardegna e Sicilia – fanno registrare una crescita esponenziale dei territori rappresentati e un numero di espositori molto più alto rispetto agli anni precedenti. La Puglia continua a fare la parte del leone quanto a spazi occupati. Altra nota positiva è rappresentata dall’Umbria che, dopo cinque anni di assenza, torna per il secondo anno consecutivo ad Olio Capitale rinnovando il suo impegno insieme ad Abruzzo, Campania, Calabria e Liguria.

Una partecipazione entusiasta che conferma così, ancora una volta, il ruolo fondamentale rivestito dall’Associazione nazionale Città dell’Olio guidata dal presidente Enrico Lupi, quale partner strategico del Salone degli oli Extra vergini tipici e di qualità organizzato da Aries – Camera di Commercio della Venezia Giulia. Non a caso, negli ultimi tre anni, il numero degli espositori provenienti dalle Città dell’Olio è sempre stato molto alto: pari al 25% del totale degli espositori presenti in fiera (1 espositore su 4).

“Olio Capitale – ha dichiarato Enrico Lupi presidente delle Città dell’Olio – è per noi un test importante, visto che i produttori delle Città dell’Olio dimostrano di considerare il Salone di Trieste, un appuntamento irrinunciabile. Questo risultato è frutto del lavoro del nostro staff che di concerto con i coordinamenti regionali promuove in modo capillare e tempestivo la Fiera. Un lavoro di squadra, che ogni anno permette alle nostre Città dell’Olio di cogliere un’occasione di visibilità importante che consente di essere protagoniste del più prestigioso Salone Internazionale dedicato agli Oli Extravergine e di Qualità”.

Fino al 7 marzo la città di Triste è pronta dunque a trasformarsi nella capitale internazionale dell’olio di oliva. I circa  70 negozi che hanno aderito al circuito Olio Capitale Shopping – iniziativa realizzata con la preziosa collaborazione di Confcommercio Trieste – impreziosiranno le loro vetrine con allestimenti dedicati al mondo dell’olio e dell’olivo. Tutti coloro che faranno acquisti in questi negozi avranno diritto a biglietti ridotti di ingresso alla Fiera. de sta molto interesse, infine, l’iniziativa “A cena con l’oleologo”, realizzata in collaborazione con ONAOO e OLEA che ha avuto un prologo già il 15 febbraio a Portogruaro (Ristorante Alla Botte) e poi il 22 febbraio in contemporanea a Treviso (Ristorante All’Isola) e a Pordenone (Ristorante Podere dell’angelo). Durante i giorni della Fiera nei ristoranti della città sarà possibile partecipare a cene a tema durante le quali sarà possibile gustare ricette tipiche che esaltano gli oli protagonisti ad Olio Capitale.

Lorenzo Martorana

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website