|  | 

Borghi più belli d'Italia

Il piccolo borgo di Cisternino in Puglia

Stampa Articolo
Siamo in Valle d’Itriafilari di viti e ulivi a perdita d’occhio, in piena macchia mediterranea e in una delle regioni simbolo della sua dieta. Il rumore assordante delle cicale farà da sfondo alla vostra visita nelle campagne, tra l’odore di erba arsa dal sole e le masserie fortificate da muri di cinta e trulli che spuntano dal nulla. Il piccolo borgo di Cisternino, immerso in questo scenario surreale, è costellato di palazzetti nobiliari e chiese rinascimentali. Da non perdere una visita alla torre Normanno Sveva dell’XI secolo e alla Chiesa Madre, costruita su un’antica chiesa basiliana del secolo VII ma poi ripetutamente rimaneggiata, che conserva al suo interno la magnifica Madonna del Casrdellino di Stefano da Putignano (1517). Se capitate qui in un pomeriggio estivo, sarete accolti da un silenzio irreale, tra l’azzurro intenso del cielo e il bianco delle case e dei vicoli del paese.

Prodotti tipici: friselle; formaggi (tra cui cacioricotta); capocollo del salumificio Santoro; olio extravergine d’oliva con spremitura a freddo del Frantolio di D’Amico Pietro, che dal 1917 porta avanti tradizione e qualità della sua terra.

 

bombette-cisternino

Le ricette: orecchiette al sugo con cacioricotta oppure con cime di rapa e peperoncino, bombette di carne.

Dove mangiare
Le macellerie di Cisternino si sono attrezzate con pochi tavoli e cucina per offrire ai clienti la possibilità di scegliere la carne e mangiarla al momento.
Ristorante da Tonia, cucina tipica locale. Via Locorotondo 50, Cisternino, tel. 080 4448301

Dove dormire
Riposo del vento, trulli immersi nel verde per rendere indimenticabile il proprio soggiorno.

Tags

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website