|  |  | 

Hospitality In primo Piano

Castello di Spessa, tra storia e Wine Resort

Stampa Articolo

Tra vigneti e campi da golf, questo maniero incastonato nel Collio affascina tanto per la sua storia quanto per la sua millenaria bellezza

Come tutti gli antichi manieri, il Castello di Spessa, nel cuore del Collio goriziano, esercita un sottile fascino anche sul visitatore più distratto. Non solo per la raffinata eleganza degli edifici e per la sua storia millenaria, ma anche per la bellezza del suo parco secolare che circonda completamente il castello.  Al suo interno si trovano i vigneti e il green del Campo di golf a 18 buche annesso al maniero.

Le origini del Castello risalgono al 1200, ma esistono numerose testimonianze di insediamenti fin dai tempi dei Romani. A partire dal Cinquecento, illustri famiglie si avvicendarono nella proprietà di Spessa: prima i Dorimbergo, poi i Rassauer e la famiglia Della Torre Valsàssina che, vantando addirittura una discendenza da Carlo Magno, ne fu proprietaria per più di trecento anni. Nel corso dei secoli qui hanno soggiornato insigni personalità, come Lorenzo Da Ponte ed Emanuele Filiberto d’Aosta, mentre nel 1773 vi fu ospitato Giacomo Casanova, celeberrimo scrittore e avventuriero, al quale è dedicato il noto Premio che si tiene ogni estate dal 2003. Nel 1987 il Castello di Spessa, assieme ai vigneti di proprietà, è stato acquistato dalla famiglia Pali, divenendo il cuore di uno splendido Wine Resort.

Le cantine d’invecchiamento, le più antiche del Collio, sono scavate proprio sotto il castello e si sviluppano su due livelli: il primo, il più antico, risale al periodo medievale: una volta utilizzato per la produzione del vino, oggi fa da barricaia; il secondo livello, a circa 18 metri di profondità, è un vecchio bunker militare realizzato nel 1939 dall’ esercito italiano e scoperto durante i lavori di ristrutturazione. Grazie alla temperatura costante di 14° è utilizzato come cantina di affinamento per i prestigiosi Cru rossi del Castello, oltre che per la celebrata Grappa Riserva Conte Ludovico, invecchiata più di 20 anni.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • FORMAGGIO STELVIO DOP

    FORMAGGIO STELVIO DOP

    Lo Stelvio è l’unico formaggio dell’Alto Adige che può vantare dal 2007 l’ambita Dop che certifica la qualità e l’autenticità del prodotto. Lo Stelvio DOP è un pregiato formaggio vaccino di montagna, ispirato alla migliore

  • SPECK ALTO ADIGE IGP

    SPECK ALTO ADIGE IGP

    Lo speck appartiene all’Alto Adige esattamente come le montagne, le mele e il vino. Unico nella produzione e nel gusto, con la sua affumicatura leggera e la sua stagionatura all’aria fresca è conosciuto dai buongustai

  • MELA ALTO ADIGE IGP

    MELA ALTO ADIGE IGP

    Le mele dell’Alto Adige maturano in condizioni ottimali: aria fresca e pulita, terreni fertili, clima ideale e sistemi di coltivazione in armonia con l’ambiente. Con i suoi 18.400 ettari l’Alto l’Alto Adige rappresenta la più

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website